Utente 310XXX
Salve a tutti,vi scrivo per un parere riguardo un problema legato all'intimità del mio ragazzo.Siamo due ragazzi di quasi 22 anni che hanno deciso una settimana fa di avere(dopo un anno di relazione)la loro prima volta insieme..Ma il mio ragazzo non riesce a penetrarmi.Mi spiego meglio:nei preliminari non abbiamo mai avuto problemi,lui mantiene l'erezione a lungo,insomma tutto normale.Il problema è che quando inizia a penetrarmi perde l'erezione..O meglio una volta siamo riusciti a farlo,ma le altre no.Diciamo che quando mi si avvicina senza il preservativo,mi sfiora o cerca di infilarlo senza preservativo(premetto che prendo la pillola ma abbiamo deciso di farlo col preservativo perchè avevo saltato dei confetti e non era quindi certa la protezione) è tutto ok,ma dopo che lo ha messo e mi penetra finisce per perderla.quando ci riprova torna immediatamente in erezione ma il problema è nella fase interna.Devo specificare che il tutto è reso difficile dal fatto che lo facciamo in una macchina piccola e scomoda e il mio ragazzo è altissimo e robusto e afferma di non riuscire a darsi la spinta dentro di me perchè spesso si fa male(siamo pieni di lividi)..Lui mi dice che secondo la sua opinione fa fatica a "entrare" e nel pensare a come fare perde l'eccitazione o a volte quando è "dentro" non riesce a muoversi per bene(causa inesperienza,poco spazio e verginità mia) o si sente non naturale col profilattico..Ora però è preoccupato che ci sia altro,anche se è sicuro che non abbia disturbi evidenti,infezioni etc..Mi rendo conto che qualsiasi diagnosi a distanza è impossibile,però mi farebbe piacere un parere da chi sicuramente è più competente di me.credete che possa essere un problema psicologico che lo inibisce nella penetrazione?(visto che nei preliminari non ha mai avuto esitazione),qualcosa legato all'inesperienza o ansia da prestazione?Oppure qualche problema fisico?..Scusate per il linguaggio e grazie in anticipo per le opinioni..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

dal suo racconto sembrerebbe trattarsi di una problematica psicologica, accentuata dalle modalità e dal luogo in cui avviene il rapporto, quindi cercate di trovare una situazione ideale per riprovarci e se poi il sintomo persistesse serve una visita specialistica per valutare che non siano presenti cause organiche.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille davvero :)
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazza,
Le prima volte sono spesso caratterizzate da ansia ed impaccio notevole, un luogo consono, chiarezza del sentire e volere, nessuna fretta e tanta pazienza e complicità dovrebbero essere gli ingredienti indispensabili per una buona intimità .
Le allego qualche lettura sulle " prime volte"

Prima volta.
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1336/Verginita-parte-seco
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1313/Verginita-la-fatidic