Utente 693XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 26 anni. Da circa 6 anni soffro di un problema al viso e al cuoio capelluto, diagnosticato talvolta come dermatite seborroica, talvolta come follicolite. Nel viso sono affetto da noduli,cisti che si protraggono anche per 3 settimane 1 mese prima di scomparire. Ma il problema grave è in testa,dove in ordine soffro di arrossamenti, prurito, pustole. Inizialmente il problema era limitato ad una parte ristretta della testa (la nuca), per poi allargarsi a tutto il cuoio capelluto. Mi hanno visitato numerosi specialisti, i quali sempre si dimostrano interessati alla prima visita per poi sottovalutare e perdere interesse nei successivi controlli.La prassi è sempre la solita: un ciclo di antibiotici per un mese (che per fortuna allevia il problema) unito alle soluzioni antibiotiche locali; alla successiva visita mi tolgono tutto e mi lasciano con uno shampo per la forfora.....e il problema ricompare sempre. Adesso sono in cura presso una clinica dermatologica universitaria,anche perchè non ne posso più di cambiare specialisti. Nell'ultimo anno il problema non è mai scomparso (gli anni passati i mesi fastidiosi erano i primaverili e gli autunnali,mentre d'estate e in inverno stavo bene....non so se ciò sia dovuto ad un momento emotivo particolarmente sfavorevole o semplicemente all'uso giornaliero del casco che mi fa sudare),ad aprile ho fatto terapia con tetralysal+dalacin t per un mese. Sono stato bene, ma finita la terapia purtroppo sono punto e a capo....Psicologicamente sono a pezzi, sono quasi calvo (non ho ancora capito se la caduta dei capelli sia correlata o no al problema tra l'altro) e le bolle si vedono a occhio nudo; ho un carattere forte e non ho mai dato troppo peso a questa cosa,ma adesso mi sento molto limitato, anche per realizzare i miei progetti futuri.Ho letto molto riguardo questa medicina controversa (roaccutan), può togliermi finalmente questo problema secondo voi? Le controindicazioni non mi fanno piu di tanta paura,anche perchè continuando così arriverò ugualmente ad uno stato psicologico di depressione. Mi farebbe piacere un vostro giudizio a riguardo, anche per tutto il quadro che ho descritto. Così alla prossima visita ne discuto per bene con la p.ssa che mi ha in cura adesso . Grazie mille e scusatemi per il "tema" ma era impossibile essere sintetico.Buon lavoro
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, sempre difficile dare risposte quando non si ha sott'occhio il quadro cutaneo,comunque posso dirle che in base alla descrizione fatta l'isotretinoina per os potrebbe avere un fondamento, ma ripeto la decisione va presa(naturalmente dallo specialista Dermatologo) dopo visione diretta di ciò che qui viene a descriverci ed in base alle sue condizioni generali di salute.
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

vorremmo sicuramente fornirle degli utili consigli, ma a mio avviso tutto questo deve passare per gli occhi del dermatologo: solo la visita diretta potrà chiarire definitivamente qual'è la diagnosi principale e la cura più adatta al caso: abbia fiducia e la programmi pur senza avere suggerimenti (non servono) per il medico che la produrrà.

cari saluti

[#3] dopo  
Utente 693XXX

Iscritto dal 2008
Beh agli occhi dei dermatologi sono passato spesso....Chiedevo soltanto a esperti come voi se questo farmaco può a differenza degli altri (vista la potenza che sembra avere)eliminare il problema o almeno ridurre le recidive frequentissime che mi dà questa "malattia". Poi è chiaro che la valutazione la farò insieme allo specialista a fine estate, in quanto adesso essendo molto spesso esposto al sole non posso prendere antibiotici. A proposito,ho letto che per la psoriasi il sole fa bene(o quantomeno allevia lo sfogo); per quanto riguarda il mio problema può essere positiva un'esposizione diretta della testa al sole o è meglio se mi copro con un cappello?