Utente 695XXX
Buona sera a tutti Gentili Dottori,
sono un ragazzo di 24 anni e da qualche mese ho iniziato i trattamenti di depilazione con luce pulsata. Ho iniziato il trattamento a metà febbraio per poi fare altre due sedute ad intervalli regolari di circa cinque settimane(l'utima a metà maggio).La quarta seduta è in prgramma per ottobre. La zona che sottopongo a trattamento è quella del torace e della pancia. Una volta finita la seduta la zona trattata è abbastanza arrrossata, soprattutto il torace(da sempre più sensibile anche con la ceretta), rossore che sparisce completamente nel giro di tre/quattro giorni. Finita la seduta mi viene spalmato un abbondante strato di pasta di fissan. Passati 15 giorni dalla seduta i peli cadono da soli.
Vorrei sapere se tutto quello che ho descritto e le reazioni dela pelle sono corrette.
Inoltre vorrei sapere se è giusto passare per due volte lo spot su una zona nella stessa seduta o se può essere troppo stressante per la pelle.
In ultimo, adesso che si avvicina l'estate,come posso espormi al sole,quale protezione devo usare?
Grazie mille per l'attenzione e complimenti per il vostro sito
Buona sera
[#1] dopo  
Dr. Francesco Scarpa
24% attività
8% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
mi occupo di epilazione da molti anni e utilizzo sia laser diodici che luce pulsata.
Le reazioni da lei descritte sono normali. Nei miei pazienti l'arrossamento è variabile da persona a persona. Personalmete utilizzo una luce pulsata con vetrino raffreddato che raffredda la cute sia prima che dopo il flash di luce. Questo mi consente di usare energie (fluenze) più elevate creando meno disagio e arrossamento possibile (anche se presente in molti casi).
Alla domanda se il doppio passaggio sulla stessa zona sia dannoso o meno è difficile rispondere perchè entrano in gioco molti fattori (fluenza, tempo tra un flash e il successivo, fototipo cutaneo, raffreddamento del vetrino...ecc).
Per l'esposizione solare le consiglierei di utilizzare uno schermo totale per almeno 10 giorni dopo la seduta e sicuramente fino quando non sparisce l'arrossamento cutaneo. In seguito le consiglio di porre comunque attenzione alla durata e alle ore a cui si espone e di utilizzare comunque una crema protettiva (per esempio un fattore di protezione 8).
Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Buona sera,
grazie mille per la sua risposta. Mi ha un po'tranquillizzato, credevo di non poter proprio prendere il sole quest'estate, e dopo aver già prenotato un viaggio a cuba, sarebbe davvero stato un peccato.
Nelle mie sedute non viene usato nessun vetrino raffreddato, ma viene posto sulla parte da trattare un gel molto freddo che, come mi è stato spiegato, ha la funzione di non far bruciare la pelle. Prima però vengono schermati tutti i nei con un uniposca bianco.
La potenza dello spot a cui vengo sottoposto è di 16.9. La potenza massima sarebbe 18 e la minima 13.
Come le avevo già scritto nel primo messaggio, la prossima seduta sarà ad ottobre, quindi le volevo chiedere quale metodo è più indicato adottare per depilare la zona che sto trattando con la luce, considerando che quando andrò in vacanza i peli, se pur più deboli, saranno ricresciuti.
Inoltre, in media, quante sedute ci vigliono per ottenere un ottimo risultato?
Grazie ancora
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Francesco Scarpa
24% attività
8% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Buona sera,
per depilare nell'intervallo estivo la zona che sta trattando la consiglio la ceretta dell'estetista. Non bisogna assolutamente utilizzare metodi che lascino il bulbo in sede (lametta, creme depilatorie, ecc.), che rafforzerebbero il pelo.
Normalmente il numero di sedute necessarie per un risultato apprezzabile vari da 7 a 9 sedute.
Distinti saluti
[#4] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Ancora grazie per la sua disponibilità.
Distinti saluti.