Utente 249XXX
Salve! Sono un uomo di 59 anni e dal mese di maggio accuso un intenso dolore alla spalla e al braccio dx. Ho effettuato varie indagini strumentali:
-RMN colonna vertebrale da cui sono risultate varie ernie cervicali e lombari,
-RMN spalla dx da cui risulta assottigliato ed ipointenso il tendine del sovraspinoso,come da fenomeni di fibrosi;iniziale fibrosi del tendine del bicipite ed entesopatia della capsula articolare;artrosi acromion-claveare;meniscosi dei labbri glenoidei
-ecografia spalla dx da cui risulta moderata alterazione degenerativa-tendinosica, ipoecogena, del tendine sovraspinoso, con ridotta visualizzazione della normale ecostruttura fibrillare e presenza di calcificazione compatta, di diametro massimo di circa 0,6 cm, a sede intratendinea prossimale. Normale spessore ed ecostruttura dei tendini sottospinoso e sottoscapolare. Integrità della fibrocartilagine glenoidea posteriore. Assenza di versamento endoarticolare e di borsite SAD. CLB in sede, esente da flogosi.

Ho consultato dapprima un neurochirurgo che mi ha consigliato iniezioni di Bentelan e Nicetile, ma al termine della terapia i dolori non sono spariti.

Successivamente ho consultato un ortopedico che mi ha effettuato 3 infiltrazioni di cortisone e mi ha consigliato di effettuare una TC torace per escludere l'eventualità di un dolore irradiato. Questo il referto:

Esame eseguito senza somministrazione di mdc iodato in vena.
Non lesioni parenchimali polmonari a focolaio aventi caratteristiche di attività.
Non versamento pleurico bilateralmente.
Qualche linfonodo iuxtacentimetrico nel Barety ed in pre e sottocarenale.

Cosa significa??
Nel 2006 sono stato operato di carcinoma alla mammella sinistra con mastectomia radicale;ho eseguito terapia ormonale per 5 anni e sono sotto controllo annuale oncologico e senologico. Inoltre ho avuto qualche episodio in cui mi sono recato al PS per forti dolori al petto e ho eseguito varie indagini cardiologiche che non hanno evidenziato nulla di rilevante. Ultimamente ho degli abbassamenti del tono della voce, ma sono un ex fumatore.

Cosa possono significare quei linfonodi??Devo preoccuparmi??Quali altre indagini dovrei eseguire e a quale specialista dovrei rivolgermi?
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
premesso che ogni indicazione su quali esami fare in questa situazione dovrebbe dargliela un oncologo che valuti da vicino paziente ed esami (magari quello che l'ha seguita per il pregresso carcinoma), posso dire che in un caso del genere si tende a verificare il dosaggio dei marcatori tumorali, come avrà fatto in passato durante il follow-up della neoplasia mammaria, e poi scegliere se rivalutare i linfonodi con un'altra TC a distanza di tre mesi e/o eseguire una PET.
Cordiali Saluti