Utente 317XXX
Buongiorno, sono uno studente di 26 anni a cui alcuni mesi fa a seguito di episodi di dolore toracico e conseguente ecocardiografia è stato diagnosticato un prolasso della mitrale con lieve rigurgito, poichè sono una persona molto sportiva (corro almeno un'ora al giorno in alcuni mesi anche due) mi sono allarmato molto del fatto che nello stesso periodo e anche successivo alla diagnosi di prolasso non riuscissi più a sostenere sforzi fisici particolarmente intensi (niente di drammatico, ma passare dal correre due ore al giorno all'ansimare dopo 45 minuti penso che metta pensieri a chiunque); così il mio medico di base mi ha prescritto una prova da sforzo, il referto dice che non ci sono aritimie ed è tutto nella norma ma io mi sono accorto andando a leggere i dati delle varie fasi di un risultato che francamente mi sembra poco "normale": vi riporto gli stadi così potete capire
(per ogni riga sono indicati in ordine stadio, tempo, Carico (watt), bpm , pressione) (S= stadio B=basale; R= recupero)
S T .... W..bpm...mmHg
B 05:06 20 64 127/78
S1 02:00 25 81 135/83
S2 02:00 50 98 155/77
S3 02:00 75 104 146/91
S4 02:00 100 114 152/82
S5 02:00 125 131 164/85
S6 02:00 150 148 216/90 <--
S7 02:00 175 164 177/87
S8 02:00 200 173 177/45
S9 02:00 220 173 -

R1 01:00 25 169 -
R2 01:00 25 137 -
R3 02:00 25 121 135/78
R4 02:00 20 107 102/74



Nel referto c' scritto che la variazione della pressione (oltre a tutto il resto) è nella norma, il valore 216 è riportato come valore massimo nell'interpretazione quindi non è un errore del computer.
Ora io non sono un cardiologo, ma ho cercato su internet quando ho visto questi valori e l'unica cosa che sono riuscito a trovare è "ipotensione da sforzo" che è il segnale che qualcosa non va... voglio dire 216-177 = 39 di caduta della pressione mentre il battito cardiaco aumenta a me non sembra molto nella norma ...E' possibile che il medico non ci abbia fatto caso? Può avere a che fare con il prolasso? oppure è una cosa abbastanza comune? Cosa dovrei fare?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
LA sua prova da sforzo e' tipica del soggetto non allenato ma giovane.
LA "caduta della pressione" e' legata solo alla vasodilatazione in fase di recupero, alla quale si accompagna spesso una tachicardia riflessa.
Tutto qui
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio della risposta; però non capisco cosa intende con fase di recupero
Ma cosa intende per recupero? se per recupero si intende una diminuzione dello sforzo, allora non è questo il caso infatti come vede mentre il carico max era a 150W la pressione era a 216 era mentre a 200W era 177.

W bpm PA
125 131 164/85
150 148 216/90 <--
175 164 177/87
200 173 177/45 <--
220 173 -

Inoltre scrive: "LA sua prova da sforzo e' tipica del soggetto non allenato ma giovane"" ma come le ho scritto all'inizio io sono allenato... ("poichè sono una persona molto sportiva (corro almeno un'ora al giorno in alcuni mesi anche due") e mi alleno così da anni (dato che mi segno le ore e i kilometri corsi le posso anche inviare la "prova"! ), consideri che in media faccio 35/40 ore al mese, insomma non mi sento propriamente un soggetto poco allenato!

La ringrazio ancora del servizio che offre e della velocità con cui risponde
Buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei non è allenato. E questa non è un offesa, perche gli " allenati" e gli sportivi in genere muoiono prima dei non sportivi che facciano un po di esercizio fisico.
Quindi vuole essere un complimento
La diastolica si riduce per la vasodilatazione legata allo sforzo.
Sono concetti che non sono facili da comprendere, tant è che a volte non vengono compresi neppure dai medici
Si tranquillizzi
[#4] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Ho capito, se per sportivo si intende chi si fa 3 ore e più di allenamento al giorno allora non rientro in tale categoria sono d'accordo con lei.
Però (e mi scuso sinceramente per la pignoleria, capisco che per un cardiologo che è abituato a diagnosi anche drammatiche rispondere a domande su cose banali come questa può essere seccante) io mi riferivo alla variazione della sistolica (il fenomeno della diminuzione della diastolica lo conoscevo e non mi allarma) , è quella diminuzione di 39 mmhg della massima mentre lo sforzo aumenta che mi spaventa...
Grazie ancora e mi scusi ancora se sono troppo apprensivo ma capirà che quando si parla del proprio cuore è naturale voler essere sicuri...
Buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vedo alcun motivo di allarme, si tranquillizzi
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio, ora sono più tranquillo;
Arrivederci
[#7] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio, ora sono più tranquillo;
Arrivederci