Utente 283XXX
dell'
Utente 283158


Buona sera Dr.Bardi, le analisi del sangue fatte e l'acocardio nonchè la eco doppler alla carotide, il tutto eseguito nei primi giorni di settembre, hanno confermato i valori già descritti nelle e.mail precedenti e sopradescritte, però da circa 2 mesi accuso un dolore alla spalla destra diagnosticato come una infiammazione tendinea e curata con laser terapia e massaggi in quanto non mi è stato indicata la tecar terapia per la operazione avuta alla carotide, cio' mi ha comportato che durante il giorno ma non spesso ho dei lievi dolori e piccole fitte dalla parte del cuore,cose poco piu' che lievi fastidi,ma per me creanti un poco di preoccupazione.Questi piccoli risentimenti sono collegabili al dolore alla spalla ma sopratutto sono imputabili alla ectasia aortica.Cosa mi consiglia di fare?.Grazie di una sua cortese e puntuale,come sempre risposta. Cordiali Saluti e anticipatamente la ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non so cosa intenda lei per ectasia aortica: l'aumento di dimesioni dell'aorta provoca dolori in caso di dissezione o di aneurisma in fase di rottura, e non penso davvero che questo sia il suo caso.
Se vuole riporti l'esito dell'ecocardiogramma che ha eseguito
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Ectasia aorta ascendente
Salve Dr.Cecchini le invio la parte piu' importante che non avevo indicato per un suo cortese parere alla luce dei problemi(piccoli) ai quali lei ha sopra risposto.
Dopo un intervento chirurgico(carotide) il mese di novembre del 2012 ed a seguito di controlli circolatori sono stato "invitato" dal cardichirurgo a fare una Tac angiografia( perchè si profilava un probabile intervento all'aorta) dell'aorta toraco addominale dopo la quale è stato stilato il seguente referto: L'indagine angio tac documenta lieve ectasia dell'aorta toracica ascendente(45x45 mm)con regolare calibro e canalizzazione dell'arco(39mm)e dell'aorta toracica discendente(26mm). Carotide comune sinistra ad origine del tronco anonimo (arco bovino). Aorta addominale ed assi iliaco-femorali ateromasici,con calibro e canalizzazione nei limiti. Arterie renali bilateralmente uniche, pervie, in assensa di stenosiTC-percepibili. Vena renale sinistra a decorso anteaortico. Non lesioni focali sospette a carico dei restanti organi parenchimatosi addominali. Assensa di versamento endoperitoneale. In ambito parenchimale polmonare si documentano due micronoduli aspecifici nei segmanti basale-laterali di entrambi i lobi inferiori. Note di enfisema ai campi superiori. Non infeadenomegalie mediastiniche. Assensa di versamento pleurico. Questa diagnosi è uguale a quanto trovato in una ecocardiodoppler circa 1,5 anni fa. Dopo l'esito della Tac mi è stato detto che la probabile operazione per la rimozione dell'ectasia e ricostruzione dell'aorta ascendente, al momento non si ritiene più necessaria e mi è stato indicato un follow up fra 6/8 mesi, ovvero rifare un esame ecocardiografico, e continuare la cura che consiste in una pastigia e mezzo al giorno di Triatec 5mg, 1 pastiglia di Cardiospirina 100,1 pastiglia di Totalip 20mg più una pastiglia di pentaprazolo. Ora i miei valori pressori sono stabili in 130-135/80-85 e il colesterolo è inferiore a 160 con valori dei trigliceridi nella norma. Posso sperare di non aver più bisogno di operarmi a "cielo aperto" all'aorta come prospettatomi oppure è solo un rimando temporale? Se fosse necessario a che misura si deve intervenire per la ectasia, e quanto cresce ogni anno la ectasia stessa.Non puo' rimanere costante? Dimenticavo ho la valvola tricuspide.
Le riassumo di seguito i miei dati:
1. la mia età è di 61 anni
2. non fumo più
3. peso 88 Kg
4. altezza 1.76
5. non sono iperteso
6. non sono diabetico
7. l'ultima prova a sforzo è stata da me effettuata circa 5 anni fa senza evidenze negative
8.Faccio tutti i giorni una passeggiata di 40 minuti(circa 3.5 km oppure con cyclette sempre 40 minuti per 12 km).
L'ecocardigramma fatto i primi di settembre al quale mi riferivo ha confermato i dati di cui sopra per cui non si è modificato alcun valore.La mia preoccupazione sono i doloretti di cui sopra
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Valvola tricuspide significa normale, come deve essere.
Deve effettivamente controllare periodicamente i valori del diametro aortico e mantenere i valori pressori al di sotto di 125/75 mmHg.
La riduzione del suo peso le dara' sicuramente una mano
L'indicazione all'intervento si ha quando il diametro supero i 50 mm o per un rapido incremento dello stesso
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dr.Cecchini per la rapidità della sua cortese e puntuale risposta, ma allora i piccoli doloretti e le lievi fitte che sento in "zona Cuore" non sono legate ad un inizio di dissezione dell'aneurisma ma sono di altra origine che nulla hanno a che fare,voglio ben sperare con essa.Grazie di un suo ulteriore parere anche sui valori pressori perchè pur avendo aumentato il Triatec a 2 pasticche( su indicazione del curante) da 5mg al giorno(una al mattino ed una alla sera) la stabilizzazione è 130/80 ma non piu' giu' con valori rarissimi a 140/90 alle ore 8.30 del mattino( dopo aver mangiato magari un po' piu' salato la sera) e un molto piu' frequenti nella tarda mattinata ed inizio pomeriggio, quando ho mangiato piu' insipido la sera precedente, con valori di 120/80 ma mai piu' bassi.Cosa dovrei fara?.Per il peso corporeo essendo un ex atleta professionista ho grande difficoltà a diminuire anche se il mio obbiettivo è arrivare a fine anno a 85 kg.Spero di non averla tediata troppo e comunque le auguro un Buon lavoro.

Cordiali Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La dieta dipende solo da lei. Butti via il sale.
Per ci' che concerne il sovrappeso essere stati atleti non ha niente a che fare: dipende tutto dalle calorie che si introducono mangiando e da quelle che consumiamo camminando e muovendoci. Non ci sono strane alchimie: se mangia meno calorie di quanto le consuma sicuramente lei riduce il peso.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della risposta, il sale lo stò sostituendo con altre prodotti adatti a dare un po' piu' di sapore alle pietanze.Credevo,forse erroneamente, che fare una diecina di km al giorno,con la cyclette fosse abbastanza, o camminare circa 4 km al giorno quando il tempo lo permette, ma forse come dice lei mangio troppo.La mia dieta è 80gr di pasta a pranzo ed un secondo con verdure la sera con 110 gr di pane, oltre ad 2 bicchieri di vino.La mattina una tazza di the verde ,4 biscotti ed un kiwi.Dove posso migliorare?.Nella mia domanda avevo fatto cenno ad lievi fitte sporadiche in zona cuore,sono da collegare all'aneurisma oppure non c'entrano niente, ed alla pressione che pur avendo aumentato il triatec a 2 pasticche al giono non và al di sotto di 130/80 di media.Anche qui qual'è la strada giusta per avere una sua indicazione che possa aiutarmi.Grazie di nuovo.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se tutto cio' che lei riporta fosse costante nel tempo , e non ho ragione di dubitarne, lei dimagrira' sicuramente in modo drastico.
Se i valori pressori si limitassero a 130/80 e non andassero oltre non vedo motivo di preoccupazione.
I dolori trafittivi, infine, non sono correlabili alle sue dimensioni aortiche.
Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dr.Cecchini,se per lei non è un disturbo le farò sapere a fine anno le mie condizioni generali.Grazie di tutto e di nuovo Buon Lavoro.
[#9] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dott. Cecchini,
Le invio le ultime analisi cliniche da me effettuate a fine anno per un suo cortese parere sull'andamento nella mia ectasia aortica.Le invio un breve sunto sulla parte cardiologica e un'altro sulle analisi del sangue:
1)EO: azione cardiaca ritmica non soffi patologici.
2) Buon compenso emodinamico.
3)Pressione costante sui valori di 135/85.
4)RS lieve ritardo di conduzione dx.
ECOCARDIOGRAMMA.
Bulbo aortico 43 mm.GST=38 mm,Ao ascendente=45mm.Arco=38mm.
Valvola aortica tricuspide con lieve insufficienza.
Ventricolo sinistro con volume nei limiti e spessore del setto lievemente aumentato(12mm) FE=66%
Destro nei limiti.PASP=28mmhg.Pericardio libero
Aorta nei limiti.

Stabile asintomatico in buon compenso.

Continua cura con:
Triatec 2 comp da 5mg.
Totalip 20mg i comp.
Cardioaspirin 100 1 comp.
Pantoprazolo 40 1 comp.

Analisi sangue valori piu' significativi:
Glicemia 110
Emoglobina glicosilata: 5,90 e 42.
Colesterolo totale:146
HDL :41
Indice rischio :3.56
PSA :0,41
Ricerca sangue occulto : negativo.

Dolore alla spalla come da mia ultima comunicazione di Fine settembre scomparso.Continuo a fare 35/40 minuti di cyclette al giorno,non ho piu' fumato dalla operazione alla carotide non sono ingrassato ma nemmeno dimagrito con un peso oscillante fra 88/90 kg.

La ringrazio anticipatamente della sua eventuale cortese risposta.

Cordiali Saluti
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che gli esam da lei eseguiti vadano bene.
Continui a fare ttivita' fisica.
Se riuscisse a mangiare meno dimagrirebbe sicuramente.
Arrivederci
[#11] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera Dr.Cecchini, la ringrazio della sua ,come sempre veloce e puntuale risposta cercando di tenere ancor piu' presente la sua indicazione di dimagrire.Grazie di nuovo e Cordiali Saluti.