Utente 204XXX
Gentili Dottori,

Lo scorso Martedì mattina durante la minzione mattutina ho avvertito un forte dolore. Guardando con attenzione il glande ho riscontrato sul frenulo una placca bianca (senza siero e pus) ma molto dolorosa al tatto e al passaggio delle urine, e dei puntini rossi sul glande, che non produco dolore. Contestualmente il frenulo risultato indurito e leggermente arrossato e gonfio, e non permetteva il totale scivolamento del prepuzio.
Mi sono recato dal mio medico di famiglia il quale ha optato per dei traumi, e mi ha prescritto una crema FUCICORT da somministrare una volta al di la sera ( per 5/6 giorni) e lavaggi con detergente intimo Abilast, e gel da usare durante il giorno sempre della Abilast.
Dopo due giorni di trattamento il dolore durante la minzione è scomparso e il frenulo si è sgonfiato. Al tatto rimane qualche dolore.
La domanda è questa. è meglio sottopormi ad una visita di uno specialista per essere maggiormente tranquilli?

grazie della Vostra cortese attenzione.

Cordialità

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
La risposta e' si: consiglio la visita dermatologico Venereologica per chiarire la diagnosi ed escludere in primis fra le diverse ipotesi, anche un esordio di Lichen scleroatrofico ( per info www.lichenscleroatrofico.it )

Carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Dr Laino La ringrazio per la risposta.

Mi scuso se non ho potuto rispondere solo ora.

Ho una domanda prima di prendere appuntamento per una visita dallo specialista.

In questo momento le due parti bianche che dolevano alla minzione, sono più che placche direi una parte dura del frenulo, non dolgono più. Per spiegarmi meglio come queste parti bianche è come se si fosse tirato troppo il frenulo e lacerato (sembra pelle bianca. ho interrotto ieri la crema prescritta dal mio medico (FUCICORT ).

quanto tempo devo far trascorrere dall'interruzione della crema alla vista specialistica? non vorrei che tale assunzione di farmaco possa in qualche modo forviare lo specialista.

La ringrazio ancora del tempo a me concesso.

[#3] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Chiedo scusa se aggiungo una domanda...

queste lacerazioni sopra descritte possono essere annoverate nei sintomi del Lichen scleroatrofico.

Ho letto attentamente il sito che mi ha indicato. ma non sono riuscito a capirlo bene.

grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Come può immaginare le nostre indicazioni sono sempre orientative: per tutto il resto occorre rivolgersi al proprio specialista venereologo di fiducia.

Lo faccia ed otterrà soddisfazione, chiarezza e, soprattutto, una diagnosi certa.

I più cari saluti