Utente 320XXX
Buongiorno e complimenti per la professionalità.
È dal 14 agosto che soffro di un dolore lombo sacrale. Nonostante aver fatto laser, ultrasuoni , tecar e iniezioni di voltaren e muscoril il dolore dopo qualche giorno tornava.
Ho fatto una risonanza magnetica e questo è l'esito.

Ridotta la fisiologica lordosi lombare. Regolare allineamento metamerico lungo il muro posteriore. Non alterazioni morfostrutturali a carico dei metameri lombari.
Ipointensita di segnale del nucleo polposo dei dischi intersomatici lombari (ad eccezione del disco L3-L4) di ridotto di spessore i dischi L1-L2,L2-L3 e L4-L5.
L1-L2 e L2-L3: rettilineizzato il profilo discale posteriore, con riduzione dello spazio epidurale anteriore e piccola fissurazione dell'anulus fibroso a livello L2-L3. Non impegno intraforaminale.
L4-L5: protrusione discale mediana paramediana destra, determinante compressione sulla faccia anteriore del sacco durale ed impegno intraforaminale destro.
L5-S1: bulging discale ad ampio raggio, privo di significativo effetto compressivo sulle strutture neurali; non impegno intraforaminale.
Cono midollare in L1.
Regolari le radici della cauda.
Vorrei gentilmente un vostro parere e una possibile consulenza, grazie infinite.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
La sintomatologia in associazione al quadro RM, cosi come da lei descritti, sono compatibili con un quadro di degenerazione discale, prevalentemente ai tratti lombari distali, L4-L5 ed L5-S1, responsabili del dolore al passaggio lombosacrale. E' necessaria una valutazione specialistica per determinare l'entità del riassorbimento discale e la severità del quadro clinico in modo da propore un adeguato percorso terapeutico.
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno e grazie per l'immediata risposta. In base alla vostra esperienza a chi mi dovrei rivolgere per il mio problema? È meglio mettermi in cerca di un fisiatra o è meglio un neurochirurgo, da un chiropratico o un osteopata? Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
In considerazione del tempo trascorso dell'esordio dei sintomi e della persistenza dei dolori nonostante le cure conservative eseguite, potrebbe essere utile una valutaizone da parte di un chirurgo vertebrale ortopedco o neurochirurgo.