Utente 625XXX
il mio ragazzo 2 anni fa aveva dei piccolissimi puntini rossi che formavano una voglia lungo il pene fino al prepuzio, il dermatologo ha detto che era un lichen (senza alcuna specificazione) causato da stress e per nulla infettivo o trasmissibile (visto che io e lui non abbiamo mai fatto uso di preservativo).Dopo la cura con una crema e delle bustine per dei lavaggi il lichen è scomparso.
Io è da + di 3 anni che soffro di bruciori ai genitali e proprio negli ultimi 2 anni la situazione è peggiorata.Premetto che ho fatto tamponi di ogni tipo,pap-test,ecografia, cistoscopia e risulta tutto negativo (unica analisi non fatta è la colposcopia con biopsia).Il mio nuovo ginecologo visitandomi ha visto che ero irritatissima già nella parte esterna(guardandomi ho visto che le piccole labbra sono molo arrossate)e mi sta curando solo con Bacticin visto che la situazione non permette altro.IO sento bruciore anche al clitoride e durante la minzione.
Detto questo volevo chiedere: il lichen è veramente non trasmissibile? Anche se il mio ragazzo non ha più la macchia e non ha altri sintomi, si può dire che sia veramente guarito?Come si può diagnosticare il lichen nei genitali femminili?a questi può causare infiammazione o irritazione? Ho letto che c'è relazione tra lichen e vestibolite vulvare.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, per quanto riguarda la trasmissibilità del lichen la risposta è no.La diagnosi si avvale soprattutto della clinica ed in alcuni casi può rendersi utile l'esame istologico previa biopsia.Tale patologia è cronico recidivante pertanto può succedere che vi siano periodi di remissione più o meno lunghi, recidive o periodi prolungati di attività.L'unico in grado di diagnosticare al meglio tale patologia è il Venereologo nei confronti del quale l'invito a determinarsi,per poter inquadrare la sua condizione.
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

aggiungendo il mio pensiero posso specificarle:

1) IL LICHEN SCLEROSUS DEI GENITALI (ed anche quello RUBER PLANUS che può interessare le stesse sedi) NON E' UNA PATOLOGIA SESSUALMENTE TRASMISSIBILE NE' INFETTIVA IN ALCUN MODO

2) la VISITA VENEREOLOGICA (con l'esperto di cute e mucose genitali) è fondamentale ANCHE PER LA DONNA: questo è il modo di verificare le situazioni a carico del comparto genitale FEMMINILE.

cari saluti e lieti di riaggiornarci