Utente 707XXX
premessa:vivo con mia moglie da oltre 51 anni e da tre operata al seno e tolti 13 linfonodi cattivi sotto il braccio sin.Da sei mesi nella tac e la pet è stata riscontrata presenza di metastasi nei polmoni e versamento pleurico, per cui in casa si parla solo di malattie.Io invece, alcuni mesi fa, nel sottopormi a fisioterapia per un disturbo alla gamba dx,ebbi un attacco di panico e quindi dopo consiglio medico incominciai ad assumer xanax.Dopo di ciò, il 09-05-08 mentre ero in chiesa seduto quando mi alzai in piedi avvertii un senso di vertigine,così dopo la messa mi recai al pronto soccorso dell'ospedale dove mi controllarono la pressione sanguinea che risultò buona.I disturbi in seguito si sono ripetuti più frequentemente fino al 19-05-08 che mi recai al pronto soccorso di Caserta sottoponendomi alla tac del cranio,visita neurologica,esame del sangue ed egc.Risultato:negativa la tac, negativa la visita neurologica, extra sistole dall'ecg ed ematocrito 32; emoglobina 9,6 per cui il medico di base mi prescisse niferex, e nello stesso tempo mi sono sottoposto ad ecocardiogramma(ok il cuore e presenza di extrasistole frequenti, ecg da sforzo (ok)ed esame del sangue occulto nelle feci (per tre gg consecutivi (positivi).Dopo una settimana i disturbi scomparvero.Sembrava, (per me e non per il medico di base)che il problema fosse risolto, in quanto mi sentivo bene.Invece, l'altro ieri sono ricomparsi i disturbi che sono accentuati quando cambio la postura da seduto in piedi e quando salgo le scale (abito al secondo piano( terzo dal garage)senza ascensore.Ho chiesto ed ottenuto dal medico di base l'applicazione dell'holter che mi sarà applicato oggi(12-06-08), mentre per la colonscopia devo attendere il 26 corrente mese.Visti gli esami effettuati, sembra logico dirmi che si tratta di psicosi, e scusate la mia ignoranza,perchè tale disturbo avviene solo in piedi,camminando con passo spedito o salendo le scale?Invece da seduto non accuso nulla del tutto.Complimenti per questa iniziativa di poter dare la possibilità di un consulto gratuito. Ringazio ed invio cordialità a tutto lo staff.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,innanzi tutto non trovo giusto che si pensi ad un problema di psicosi,si può essere suggestionati da una situazione familiare difficile di malattia e essere ansiosi,ma i disturbi lei li avverte davvero e ben definiti,cosi come il sangue nelle feci è un riscontro che va attentamente valutato;mi dispiace che debba aspettare cosi molto per la colonscopia,ma l'abbassamento di ematocrito ed emoglobina e la presenza di sangue occulto nelle feci ci dicono che da qualche parte ci potrebbe essere una perdita ed è giusto andare a fondo quindi concordo con l'esecuzione dell'esame;per quanto riguarda le vertigini,va approfondito il discorso relativo alla presenza di queste extrasistoli di cui manca una descrizione precisa sulla tipologia e la frequenza;l'holter darà delle informazioni più precise a questo riguardo se possa dipendere da un problema di aritmia,anche se è molto significativo l'associazione al cambio posturale,che farebbe pensare ad una qualche alterazione del tono vagale(il nervo vago controlla tante funzioni fisiologiche del corpo e può essere implicato in questo genere di problemi di alterazione pressoria legate alla postura).Nell attesa del risultato degli esami quado si alza dalla posizione seduta o dal letto o cambia comunque postura cerchi di farlo lentamente per dare al suo corpo la possibilità di compensare la nuova situazione pressoria;le auguro il meglio per lei e per sua moglie.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2008
Innanzi tutto grazie della v/s sollecitudine e dell'esauriente risposta, quindi conviene aspettare la risposta dell' holter, che avverrà giovedì prossimo,e confermo che il cambio di postura l'effettuo con cautela come pure la salita delle scale,dimenticavo di aggiungere che io assumo L'atenololo da 50mg e la cardioaspirina 100, perchè in Gennaio 2005 mi è stato inserito uno sten (aggiungo che assumo lansoprazolo da 15mg come prevenzione allo stomaco).
Per quanto riguarda i tempi di attesa per la colonscopia quello in cui verrò sottoposto il 26 c. m. è il più breve in quanto in altri ospedali bisognava aspettare tre mesi.Appena sarò in possesso dei risultati dell' holter mi preoccuperò di informarvi. Grazie ancora,complimentiper questo servizio, che a mio avviso, è veramente interessante e che Dio ci benedica tutti.
[#3] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2008
Innanzi tutto: buongiorno, buona domenica e che Dio ci benedica.
Come promesso eccomi a Voi per riferire il risultato dell'holter:
registrati 73210 battiti;
ritmo sinusale a fc media di 50 bpm;
fc max 101 bpm; fc min 36bpm;stabile la conduzione s-a e a-v;
registrati 4020 battiti prematuri sopraventricolari in 1 caso non condotti alle camere ventricolari e frequentemente organizzati in bigeminismo;
evidenziati 521 battiti ectopici ventricolari monomorfi organizzati in 1 caso in coppia.
Nulla a carico del tratto st-t.
Mentre i risultati dell'emocromo è:RBC: 5.380.000; HGB 13,2; HCT40,6 MCV 75,5; MCH: 24,5;PLT:138.000; sideremia:48.
WBC 6.200.
In attesa di un V/s riscontro invio cordialità a tutto il Team.
[#4] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,la ringrazio per la sollecitudine nell'aver pubblicato il risultato dell'holter.L'esame da lei effettuato è sostanzialmente buono,nel senso che qualche anomalia nel ritmo c'è ma niente di particolarmente importante e soprattutto non ci sono aritmie significative o pause patologiche nei battiti che possono giustificare il suo disturbo,e questo mi sembra un buon vantaggio perchè problemi aritmici seri sono sempre una gran scocciatura e a volte possono essere pericolosi,ma niente di tutto questo la riguarda;a questo punto mi concentrerei su un problema pressorio,la sua pressione nelle misurazioni a random sembra buona,ma come sa è solo la misurazione di un momento e potrebbe non cogliere degli sbalzi che in vece ci sono,come quel che si verifica nel cambio posturale;pertanto anche se può risultarle un po scocciante,l'altro esame utile da effettuarsi potrebbe essere l'Holter ma in questo caso pressorio,che registra come quello dell'attività elettrica il profili della pressione e potrebbe evidenziare degli sbalzi importanti che magari nella misurazione di un momento possono sfuggire,penso che potrebbe essere utile davvero farlo,anche se onestamente la preoccupazione maggiore e l'attenzione maggiore deve andare al problema del sangue nelle feci;se le è possibile sarebbe bello sapere il risultato della colonscopia.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2008
Gent/mo Dottore,
Come Le avevo accennato il 26 di questo mese avrei dovuto sottopormi alla colonscopia, per cui il giorno prima avrei dovuto bere quattro litri di acqua con soluzione " SELG-ESSE 1000"per pulire l'intestino,ma ho temuto perchè preoccupato dell'ecccessivo caldo (38°C.)perciò ho desistito anche perchè, dagli accertamenti del sangue è risultato tutto nei limiti,giusto come Le avevo scritto in precedenza.Inoltre, dopo aver consultato il cardiologo, perchè il cardiologo?, ma perchè in Gennaio 2005 mi è stato inserito un sten medicato, per cui assumo ogni giorno i seguenti farmaci:Lansoprazolo 15 mg.,Atenololo 50 mg.,cardioaspirina 100,ed inoltre omnic 0,4 mg.,( per la prostata) e niferex 100mg.(per sopperire alla carenza del ferro),quindi il cardiologo mi ha consigliato di ridurre L'atenololo, prima a metà dose e dopo ad un quarto, dopo di che (almeno momentaneamente)i disturbi sembrano quasi scomparsi. Tutto ciò ha creato in me uno stato di agitazione ( per la colonscopia)a tal punto da disdire l'appuntamento ed un senso di ottimismo per i risultati conseguiti con la diminuzione dell' atenololo.Pertanto, immagino, che l'assunzione così eccessiva dell'atenololo possa aver provocato tali disturbi.Tuttavia, restando sotto controllo medico e ripetendo il mese prossimo gli esami del sangue e se i disturbi andranno man mano scomparendo(me lo auguro), altrimenti si deciderà al momento.Grazie per l'interesso mostratomi e auguro buon lavoro e corgialità. Donato De Giorgio
[#6] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dottore,riprendo a scriverLe dopo circa due mesi perchè,avendo smesso di assumere l' atenonolo, volevo rendermi conto se realmente era il betabloccante che mi recava tale disturbo, ossia: non riuscivo a deambulare. Infatti dall'ora non accuso più quel disturbo, anche se quando mi corico sento qualche battito di extrasistole, dopo di che smette e mi addormento normalmente.Dietro consiglio del cardiologo, circa quaranta giorni fa avevo ripreso ad assumere l'atenonolo ( inquanto mi riferiva che dovevo assolutamente prendere tale farmaco), ed ecco ricomparire il suddetto disturbo, percui immediatamente ho smesso di assumerlo.Capisco la preoccupazione del medico, però i fatti dicono il contrario,quindi, la domanda che mi risulta spontanea sarebbe: andrei incontro ad un eventuale disturbo? Ma da ciò che ho letto potrebe anche non avvenire.In attesa di ulteriori consigli da parte Sua, concludo inviando cordialità e buon lavoro.Donato De giorgio