Utente 322XXX
Salve sono un quasi 22enne scrivo a causa della presenza di un prurito diffuso che ho da un paio di mesi, con la comparsa di ponfi alla schiena e ai glutei e altre parti del corpo. Il tutto unito a delle fascicolazioni e presenza di linfonodi. I linfonodi sono tra le cose di cui ho più paura perchè ho letto che possono essere se uniti al prurito un sintomo di linfoma.. i miei linfonodi sono sovraclaveari, sia a destra che a sinitra non sono molto grossi ma passandoci un dito sopra si sentono queste palline e ne ho uno a destra e uno a sinistra e sono molto mobili. E poi ne ho altri lungo il collo e poi sotto la mandibola destra e questi sono i più grossi, circa quanto un intero polpastrello, ma anche loro mobili. Ho intenzione di andare a fare un ecografia per accertarmi della loro entità. Ma volevo fare delle domande specifiche se possibile. La prima che è quella che più mi mette ansia è: sono i sintomi di un linfoma quelli che descrivo? secondo la vostra esperienza rientro in questi quadri clinici?
Un linfoma si manifesta con un prurito interno che non lascia tracce o anche lui con eruzioni cutanee? per capire se sono diciamo due pruriti diversi
Ed infine, io ho letto che i linfonodi sovraclaveari si possono ingrossare per la presenza di tumore al polmone o allo stomaco e per sicurezza ho fatto i markers tumorali CEA e TPA che sono risultati negativi. Quindi posso ecludere che questi linfonodi sono da imputare a un cancro allo stomaco o al polmone? o a qualche altro cancro visto che sia il cea e il tpa erano nulli?
e poi per concludere, da una ecografia si può capire osservando i linfonodi se si è affetti da linfoma o no? o ci sono altri test sul sangie che si possono fare?

Vi prego rispondete se potete a queste mie domande, so che sono tante ma ho bisogno di risposte vi ringrazio infinitamente.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
forse è il caso di valutare:
1) eosinofili nel sangue
2) parlare con il curante per enventuale studio di toxoplasma e simili
3) valutare lo stato di "durezza" dei linfonodi
eviti di fare medicina fai da te...
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore, inizio ringraziandola per la sua risposta, le dico che sono andato oggi pomeriggio dal mio medico e mi ha prescritto la seguente serie di esami, tampone faringeo,emocromo completo, esame delle feci per parassitosi ecc,tas, ves,poi per i linfonodi relative ecografie a inguine e collo con clavicola, sebbene mi abbia detto che i linfonodi sono mobili e possono anche essere ingrossati per uno stato infiammatorio dovuto ad altro da rilevare appunto negli esami e appena gli ho detto del linfoma lui mi ha detto che non gli sembra il caso di pensare a questo però non mi ha detto un no rigido mi ha detto di aspettare questi risultati al momento e che in caso mi fa fare anche quelli per i vari herpe virus e stafilococchi e cose affini. Da un lato sono un po sollevato ma dal altro restoun pò impaurito e angosciato che tutto possa risultare negativo e quindi si dovrà alzare il tiro degli esami per cose più serie... non so cosa pensare dottore, per lei dandomi un parere strettamente personale posso avere un linfoma?? la ringrazio sempre la terrò informata.