Utente 711XXX
Salve,
A causa di una fastidiosa dermatite da pressione, ho fatto una visita presso l'ospedale dove mi hano fatto quel test sul braccio per valutare varie intolleranze.

L'esito e' stato tutto negativo, pero' io vorei approfondire perche siruamente sono allergico a qualcosa, adesso io vi chiedo, qual'e' il test "migliore" per valutare le intolleranze?

In giro ce ne sono molti, ma vengono smontati chi per un motivo o per un altro....

Volevo farne uno possibilmente con un ampio spettro di sostanze.....

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
44% attività
0% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Caro paziente,
tutti si riempiono la bocca con le cosiddette intolleranze, ma in realtà cosa sono per voi? Sono forse come delle reazioni allergiche ma non proprio allergiche? Lei presumibilmente girerà finchè troverà qualcuno che le diagnosticherà una qualche allergia o perdoni, intolleranza. Tutto ciò io lo reputo assurdo; se come riferisce lei ha delle lesioni da pressione, se intendo bene, potrebbe avere una orticaria da pressione anmche se non dice se dapressione come compressione o da pressione come ipèertensione.
Comunque se nonostante gli esami svolti non le è stata trovata l'allergia che lei (in base a cosa non so) ritiene di avere, ci sono un sacco di esperti in medicine non convenzionali (si definiscono così) pronti a venirle incontro e a trovare qualsiasi tipo di intolleranza.
Se invece vuoloe scientificamente affrontare il suo problema, o avere dei consulti in merito (ovviamente nell'ambito del mezzo e delle nostre possibilità), ben lieti di essere a sua disposizione.
Tanti cari saluti

Dr. Mocci
[#2] dopo  
Utente 711XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta.

Le spieghero' meglio la mia situazione.

Questa "Dermatite da pressione" si scatena, esempio, quando prendo in collo mio figlio, nei punti dove lui fa' pressione, divento rosso, mi pizzica, e la zona diventa in rilievo.

A volte se mi sedio dove con la schiena mi appoggio, succede la stessa cosa.

Ho fatto una visita dal Dermatologo, il quale mi ha liquidato con il termine "dermatite da Pressione" di cause sconosciute, e mi ha prescritto un antistaminico, in caso di necessita'.

Io vorrei scoprire, la vera causa, di quello che mi succede, magari facendo accertamenti, e dato che penso di essere anche allergico a qualcosa, volevo fare i test.

Cmq, la Dermatite, non si scatena sempre, e soprattutto non si scatena, con la stessa "forza" a volte e' piu' lieve altre, e piu' forte, e il gonfiore come il rossore mi rimane piu' a lungo.

In questi giorni ad esempio, e' forte, e nei punti dove mi "appoggio" si scatena subito, l'unico sintomo che posso associare e' un dolorino dala parte del fegato puo' essere connesso?

Mi hanno anche detto, che l'intestino puo' causare questo tipo di dermatite, e io sono un tipo ansioso che soffre di colon irritabile...

Non e' assolutamente una cosa insopportabile, ovvio c'e' di peggio, pero' e' veramnete noiosa, a volte quando gioco con il bimbo che mi si butta addosso, finito di giocare, sembro fatto a pois, tanti ponfi ho addosso, che comunque si risolvono nel giro di minuti...

Grazie, se mi potra' aiutare saro' ben lieto di seguire i suoi consilgli.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
44% attività
0% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Caro paziente,
già ora con la sua puntualizzazione il quadro è più chiaro, perchè si tratta presumibilmente, di ciò che chiamiamo dermografismo rosso, che non è altro che una forma di irritabilità cutanea scatenata dalla frizione. In realtà l'antistaminico sarebbe , insieme all'evitare per quanto possibile, ciò che direttamente la provoca, il farmaco di prima linea, tenendo conto di una cosa: l'utilizzo dell'antistaminico al bisogno è un non senso perchè si è visto nel tempo che sono molecole che, in alcuni casi agiscono da veri e propri antinfiammatori della cute, purchè presi a dosaggi tendenzialmente alti e per cicli di almeno 30 - 45 giorni o più.
Per il rersto il suo dermografismo potrebbe riconoscere svariate cause sulle quali è meglio indagare, per cui le consiglio di mettersi in mano ad un valente dermatologo.
A disposizione

Dr.Mocci