Utente 496XXX
tutte le estati puntualmente le mani si screpolano e perdono la pelle. Le mani in particolare ma anche i piedi. Poi mi prudono. Le pelle si toglie e mi prude in particolare le dita. Cosa può essere? Non so se le due cose sono in relazione, comunque da un anno e passa, ho sempre un gran catarro, che rimane in gola e non riesco a fare passare. Anche se lo butto fuori ritorna e non riesco a respirare. Il catarro è bianco e non è "grasso", però mi dà fastidio. Inoltre dopo subito dopo mangiato, in particolare quando mangio un po' di più, mi aumenta il catarro e faccio fatica a respirare. Ho già fatto lastre su lastre, ma ai polmoni non dovrei avere nulla. Né al cuore visto che ho fatto l'ecocardiogramma. Vi ringrazio fin d'ora per la pazienza e la gentilezza nel rispondermi.
Alessandro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
ptrebbe trattarsi di un eczema disidrosico palmo-plantare tipico con acutizzazioni ai cambi di stagione.
Ma vanno escluse altre dermatiti da contatto sulla base dell'evidenza clinica.
Il quadro respiratorio non è collegato in questo caso al cutaneo, ma credo che il problema sia dovuto ad un maggior afflusso dopo i pasti, con il gonfiore dello stomaco di materiale in esofago forse per ernia jatale o RGE(REFLUSSO GASTROESOFAGEO)anche solo di materiale acido dallo stomaco che può irritare la mucosa gastrica e dare per riflesso produzione di catarro.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 496XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio di cuore per la risposta. Alessandro