Utente 130XXX
Gentili medici,
Soni anni che combatto con una colite spastica che mi provoca continuamente gonfiore,meteorismo e frequenza urinaria.
Non ho intolleranze alimentari,non ho patologie o infiammazioni intestinali.Sono anemica di ferro ma assumo integratori.
Il mio medico parla di colon irritabile nervoso che mi porta a dover urinare parecchie volte al giorno..il disturbo si accentua con gli stati ansiosi e il ciclo mestruale..vado comunque di corpo regolarmente e non sono stitica; ho qualche episodio di diarrea saltuario ma il problema più grosso per me è la frequenza urinaria e il gonfiore,poichè ho molta difficoltà a digerire alimenti ricchi di fibre.Ho provato ad eliminare dall'alimentazione frutta e verdura ma non è possibile evitare del tutto le vitamine!
Ho fatto esami alla vescica e alle urine ma non ho nulla..tutto dipende da problemi funzionali dell'intestino.
Vorrei sapere se esistono cure naturali alternative per questo disturbo,come agopuntura,omeopatia o fitoterapia e se potrebbereo essere risolutive.
Sono stanca di assumere antibiotici intestinali e antispastici che risolvono momentaneamente il sintomo ma non curano la causa del problema.E' un disturbo con il quale non riesco davvero più a convivere!
Vi sarei grati per una cortese risposta!
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Fasani
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Gentile Utente, i disturbi funzionali di cui soffre, sia a livello intestinale che urinario, sono trattabili in modo efficace con terapie non convenzionali, come quelle da lei citate, sia agopuntura che omeopatia e fitoterapia. Poichè il problema coinvolge più settori ed organi è importante che lei consulti nella sua zona un Medico esperto in questi trattamenti in modo da poter innanzitutto determinare la diagnosi e conseguentemente affrontare insieme una terapia che a volte richiede tempo e la necessità di proseguire le cure anche per molto tempo in modo da ottenere risposte efficaci e durature. Per questo nella sua particolare situazione è importante trovare un valido riferimento Medico piuttosto che assumere in automedicazione piante o erbe medicinali. Con cordialità.
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la sua cordiale e gentile risposta..
A dire la verità avevo già consultato un medico esperto in agopuntura e omeopatia che mi ha prescritto una cura naturale ,ma non ottenendo risultati apprezzabili in breve tempo ho interrotto la terapia,che era a base di chelidoxil,medicinale omeopatico.Non mi aveva però precisato per quanto tempo avrei dovuto continuare.
Forse come dice lei,è davvero necessario aspettare a lungo prima di ottenere dei benefici...rincomincerò e magari affiancherò anche l'agopuntura...quante sedute sono necessarie?!dopo quanto tempo più o meno si ottengono i primi effetti con i medicinali omeopatici?
Grazie in anticipo per la sua collaborazione,arrivederci
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Fasani
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Gentile utente, i tempi non sono facolmente prevedibili ma di solito entro un mese dovrebbero esserci dei cambiamenti sufficienti per stabilire la correttezza della terapia o la necessita di modificarla. Spesso occorre poi mantenere un controllo e una terapia di mantenimento per stabilizzare i risultati. In agopuntura qualche seduta e sufficiente per valutare l'idoneità della risposta. Anche qui poi si può mantenere nel tempo una terapia di riequilibrio, con sedute anche a distanza. Ovviamente questo vale in linea generale e ogni situazione e ogni Medico stabilisce in base al proprio giudizio clinico le modalità specifiche con cui affrontare insieme al'paziente l'iter terapeutico. Con cordialità.