Utente 293XXX
Buongiorno ho 39 anni, nel '07 mia moglie (oggi 37anni) al 3°mese di gravidanza ha avuto un aborto, successivamente nel '08 è arrivata il nostro bimbo. A metà del '11 abbiamo deciso di provare ad allargare la famiglia ma dopo un anno di infruttuosi tentativi mia moglie si è sottoposta a tutti gli accertamenti del caso (esami ormonali, visita ginecologica, ecc.) ed è tutto risultato nella norma. A dic12 ho così eseguito uno spermiogramma con questi risultati: gg astinenza 4 - volume 1,5 ml - aspetto opalescente - viscosità completa - fluidificazione completa - ph 7.2 - nr.spermatozoi per ml 25 mln - numero totale spermatozoi 37,5 mln - motilità a 60 minuti rapida 6% - lentamente progressiva 17% - in situ 5% - assente 72% - test eosina 70% - forme tipiche 6% - anomalia della testa 80% - anomalie tratto intermedio 11% - anomalie della coda 3% - leucociti assenti - emazie assenti. Mi sono così recato da un andrologo che dopo visita ed ecogarfia testicolare non ha riscontrato nulla con esito esami delle urine nella norma e urocoltura nessuno sviluppo. Psa 0,64 Fpsa 0,28. FSH 4 - LH 3 - PRL 7 - TESTOSTERONE 4,5. FT3 4,7 - FT4 17,6 - TSH 1,623. Non trovando nulla di rilevante mi ha prescritto 3 mesi di bioarginina, antiossidante q10 e proxeed nf bustine. A distanza di alcuni mesi dalla cura e nessuna gravidanza il 25.10.13 ho rifatto l'esame: cont.4 gg; fluidificazione completa; aspetto lattescente omogeneo; ph 7,7; viscosità normale; volume 2ml; conc.spermatozoi cam Marker 51.000/mmc; numero totale spermatozoi 102 milioni; agglutinazioni 1; agglomerati 1; round cells 900 mmc; leucociti 210 mmc; mobilità a 2 ore a 30° rapidi vel.>18 u/sec 23%; lenti 18%; non progredienti 5%; immobili 54%; elementi vitali 81%; mobilità a 4 ore 30° rapidi vel.>18 u/sec 20%; velocità di avanzamento lineare media dei rapidi a 2 ore 20 u/sec; morfologia sec.WHO forme normali 15%; testa amorfa/picnotica 49%; testa allungata 12%; testa piriforme 16%; forme immature 0%; forme degenerate 0%; cellule spermatogenetiche normalmente rappresentate le componenti spermaticida e spermatocitica; commento: caratteristiche di asteno teratozoospermia segni di sofferenza sertoliana; fruttosio 161 mg/dl; fruttosio tot 3,2 mg/eiac.; fosfatasi ac.conc. 594 ui/ml; fosfatasi ac.tot.1188 ui/eiac; ls swelling test 77%; ac.anti-spermatozoo liq.sem. inf.a 10%; test di selezione nemaspermica metodo selezionato gardienti di silica gel; medium htf buffered dati iniziali volume 2 ml; conc.spermatozoi 51000/mmc; mobilità progrediente 23%; forme normali strict criteria 6%; nr.spermat.con mob.progred. 23,46 milioni; dopo trattamento volume 1 ml; conc.spermatozoi 18000/mmc; mobilità progrediente 78%; nr.spermatozoi con mob.progred. 14,04; Il ginecologo protende per iniziare un ciclo di fivet. Vorrei chiedervi se secondo voi ci sono delle terapie ulteriori alle quali potrei sottopormi o se potremmo valutare delle tecniche di fecondazione assistita meno impegnative per la donna. Nel ringraziaVi cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,personalmente ritengo che,anche in caso di PMA,il maschio vada trattato .Non vedo alcun riferimento ad esami riguardante lo stato prostatico che,come sa,produce il 60% del liquido seminale…quanto alla necessità di ricorrere ad una PMA,dovrebbero essere il ginecologo e l'andrologo relè a decidere in merito ma,a quanto pare,il privilegio della scelta riguarda il solo ginecologo.Cordialità.