Utente 326XXX
Buongiorno, da circa una settimana accuso aritmia quando cammino e quando sono sdraiata sul fianco destro o sinistro. La cosa che mi preoccupa è che se sto a riposo o seduta automaticamente le extrasistoli scompaiono per poi ricomparire insistentemente (una dietro l'altra) se cammino. In pronto soccorso l'elettrocardiogramma rileva frequenti complessi ventricolari prematuri, R-R breve, QRS ampio. Mi hanno detto di rivolgermi al cardiologo di fiducia (avevo già avuto qualche manifestazione simile in passato, ma non così importante). Ho fatto L'ecocardiogramma che sembra nella norma però riporta lieve estro flessione sistolica del lembo mitralico posteriore al limite del prolasso con insignificante rigurgito ed atrio sinistro normale, insignificante rigurgito tricuspidale con normale pressione polmonare. Il cardiologo dice nulla di cui preoccuparsi. Attualmente ho l'holter che mi sarà tolto domani. Sono molto preoccupata del fatto che le extrasistoli quando cammino sono talmente insistenti che devo fermarmi per far riprendere il ritmo normale al cuore. Cosa ne pensa?
La ringrazio per avermi ascoltato ed attendo una sua risposta.
Franca

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Le indagini che lei ha eseguito, ed in corso, rappresentano la base per una successiva indicazione diagnostica. In base alla morfologia delle extrasistoli ventricolari che danno l'idea anche della sede o sedi (se polimorfe) di origine delle stesse, la precocità , ripetitività e numero complessivo (dati rilevabili dall'ECG secondo Holter) verrà indirizzata ad indagini di livello superiore, quali ad esempio (ma non obbligatoriamente), a giudizio del Curante RMN cardiaca, test ergometrico, ecc., nonché a terapie mirate al controllo delle stesse. Sicuramente il Curante avrà provveduto anche ad esami emato-chimici volti anche alla determinazione della funzionalità tiroidea. L'ecocardiogramma che lei descrive è comunque assolutamente tranquillizzante.
Resto a disposizione e le invio cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Professore,
Prima di tutto la ringrazio molto per la sua celere risposta.
Di seguito le riporto l'esito dell'holter:
Sequenza sinusale stabile con fisiologiche oscillazioni nictemerali della frequenza media oraria. Nn pause. Conduzione A-V normale. Rare extrasistoli sopraventricolari isolate. Numerose (sottostima per mancato rilevamento) extrasistoli ventricolari bimorafe (una quasi esclusiva), isolate, non precoci, ridotte nella notte, spesso bi e trigemine, soggettive. Non variazioni della ripolarizzazione di sicuro significato ischemico.
Battiti mancanti 710, battiti totali 113849, media 84 bpm, episodi sopraventricolari 22 isolati, episodi ventricolari 914 isolati, ventricolari bigemine 5 e trigemine 84.
Il cardiologo valuterà la situazione martedì e mi ha parlato di un difetto di conduzione ventilando l'ipotesi di un betabloccante che non ho capito se per sempre.
In merito agli esami del sangue in pronto soccorso sono stati fatti gli elettroliti, dal l'emocromo risultano eritrociti 3.4 (rif. 4.00-5.00) emoglobina 11.4 (rif. 12.0-16.0) ematocrito 33.9 (rif. 36.0-46.0), neutrofili 46.6 (55.0-70.0) linfociti 43.3 (rif. 25.0-35.0). Gli altri esami sono nella norma.
Permetto che sono attenta da tiroidite autoimmune normofunzionante. All'ultimo controllo il tsh era 4.5 e dall'ecografia ho un nodulo al lobo destro da controllare. Il medico mi ha dato Tirosint 7 gocce che equivalgono a 25 mg di eutirox quindi la dose minima, per tentare di fermare la crescita del nodulo. Siccome l'aritmia si è scatenata a tre settimane circa dall'assunzione del farmaco mi è venuto il dubbio che possa essere stato questo... Ma non ne ho la certezza anche perché l'aritmia si scatena soprattutto se cammino (?) ed è ingestibile.
Ho rifatto stamattina il tsh per avere una certezza in più.
La ringrazio e mi piacerebbe sapere cosa ne pensa dell'holter...e del resto,
Buona giornata e buon lavoro.
[#3] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Gentile professore,
Le ho inviato una risposta con l'esito dell'holter ma non ho capito se è arrivato. Se dovesse ricevere questo messaggio al posto di quello giusto per cortesia pio rispondermi ugualmente che provvederò ad inoltrarle l'altro?
La ringrazio e... Mi scusi...
[#4] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Gentile professore,
Temo di aver fatto un po' di confusione con l'invio del messaggio che riportava i dati dell'holter... Se non ha ricevuto la risposta può cortesemente rispondere a questo messaggio così le riscrivo il tutto? Grazie
[#5] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Il Collega che la vedrà martedì, avrà la possibilità di valutare la morfologia delle extrasistoli ventricolari (non descritta nel referto holter) per capire meglio la eventuale sede di origine (visto che sono ad una morfologia chiaramente prevalente), nonchè gli esami della funzione tiroidea, attualmente in corso.
L'impiego, che le ha ventilato, di farmaci beta-bloccanti è in genere molto vantaggioso in pazienti con disfunzione tiroidea e, non necessariamente deve essere condotta sine die.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Sul referto c'è scritto extrasistoli ventricolari bimorfe... Non so se questo abbia significato per la morfologia
Grazie
[#7] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Avevo già letto e non è di ausilio. Le confermo quanto precedentemente indicato. Buona serata
[#8] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Grazie.
Ritiene che ci sia qualcosa di cui mi debba preoccupare in merito all'esito che ha letto? Potrebbe esserci alla base una forma virale visto che e' un periodo in cui mi sento particolarmente stanca, con dolori alle ossa, alla schiena, alla cervicale e ho i linfociti alti e neutrofili bassi nel sangue?
La cosa che a me lascia perplessa, anche, e' che le extrasistoli io le sento in special modo quando cammino e sono tantissime, una dietro l'altra e mi devo fermare per far riprendere il ritmo cardiaco e non sentirle più oppure camminare molto molto lentamente. Se sono seduta come ad esempio in questo momento, sto benissimo! Poi mi alzo, cammino e ricominciano insistentemente... Mi siedo e passano. Come se ci fosse qualcosa che sollecita il cuore in posizione eretta e camminando.
Sono molto spaventata.
[#9] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Non si fasci la testa preventivamente. La miocardite virale non è da escludere a priori ma la causa più probabile è quella della disfunzione tiroidea.
[#10] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio. E' stato gentilissimo.
[#11] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Professore,
Ho ritirato oggi l'esito del Tsh ed è 2.4 quindi va bene... Considerando che un mese fa era 4.5...
Inizio a essere preoccupata anche perché fino a martedì devo restare in attesa della visita del medico.
[#12] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Anche in presenza di un TSH normale vi può essere una ipersensibilità individuale alla terapia farmacologica. Vedrà che i Colleghi che la tengono in cura probabilmente le consiglieranno da un lato di cambiare terapia tiroidea da un lato e dall'altro una serie di accertamenti, quali quelli già indicati in una precedente risposta. Al momento non deve preoccuparsi oltremodo, può serenamente attendere martedì.
Buona serata
[#13] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Professore,
Avevo cercato di contattarla nelle settimane scorse senza riuscirci.
Il cardiologo non ha ritenuto di darmi nulla per le extrasistoli. Nel frattempo il fenomeno si è un po' modificato e un po' diminuito. Ora le sento più di notte e se mi sdraio sul fianco sinistro, se mi chino in avanti, a volte stando seduta.
Il test da sforzo e andato bene, durante lo sforzo non ci sono extrasistoli.
Non ritengono dovermi fare altri accertamenti.
Io ci sono giorni in cui sono più tranquilla e altri in cui penso e spero che tutto sia veramente a posto.
La ringrazio per il suo prezioso supporto.