Utente 351XXX
Buongiorno,
tra un mese circa dovrò sottopormi a un intervento chirurgico(tecnica Latarjet) di stabilizzazione della spalla in anestesia generale. Il problema è che soffro anche di fibromialgia e il reumatologo mi ha prescritto una compressa al giorno da 10 mg di Flexiban(ciclobenzaprina cloridrato).Essendo questo simile ai triciclici mi chiedevo se può interferire in qualche modo con l'anestesia generale e, in caso positivo, se e quanti giorni prima dell'intervento interrompere il trattamento, grazie.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Generalmente si effettua una sospensione dei triciclici prima di un intervento in A.G. Tuttavia leggendo tutta la sua cartella clinica relativa agli anni precedenti e avendo visto il problema muscolare, il fatto che presenta delle CPK elevate (che comunque oltre a dover essere ricontrollate sono molto influenzate sia dalla attività fisica sia da piccoli traumatismi temporanei), pur non essendoci delle controindicazioni assolute all'A.G. valuterei seriamente la possibilità di eseguire una tecnica anestesiologica alternativa come quella loco-regionale eseguendo un blocco della spalla.
Tale anestesia, che utilizza anestetici locali le darebbe vantaggio sia nell'intraoperatorio ma anche nelle ore successive in quanto avrà un certo benessere nell'immediato postoperatorio risparmiandole, in parte, analgesici (FANS e oppiacei) da somministrare in flebo (che comunque in quota parte andranno fatti successivamente). Eventualmente, per maggior comfort, può chiedere al suo Anestesista una blanda sedazione in sala op. visto che questa tecnica anestesiologica prevede che sarà sveglio.
Gli interventi alla spalla sono particolarmente dolorosi per cui un blocco loco regionale è una buona tecnica.
Le consiglio di prendere accordi con l'Anestesista che la assisterà in sala, nella obbligatoria visita che precederà l'intervento.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2007
In realtà parlando con il chirurgo al momento della visita non abbiamo parlato assolutamente della tecnica anestetica da utilizzare, spero di poterne parlare con il competente anestesista.Personalmente pensavo(non so perchè) che per un intervento a cielo aperto (tecnica Latarjet-Patte)l'anestesia generale fosse una scelta obbligata, ma se lei mi conferma il contrario ne sarei ben contento, anche perchè quando mi sono operato la scorsa volta in artroscopia mi sono trovato molto bene con l'anestesia loco- generale( a parte una fastidiosa rigidità alla parte dx del collo che mi ha lasciato, soprattutto quando allungo il collo toccandomi ad es. la punta dei piedi con le mani). Grazie in anticipo per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Per la tecnica anestesiologica sara' difficile che il chirurgo possa dire la sua, ne parli con l'anestesista che le fara' la visita prima dell'intervento per il consenso. Se la tecnica prevede un taglio di qualche cm sulla cuffia dei rotatori allora puo' usare certamente la loco-REGIONALE (loco-generale non esiste). Ovviamente anche l'anestesista dovra' avere una certa esperienza di questo tipo di blocco.
Un possibile stiramento dovuto alla posizione forzata del collo intraoperatoria puo' essere causa del fastidio che prova allungando il collo ma che col tempo dovrebbe scomparire.
Cordialmente