Utente 364XXX
Gentili dottori,

avendo letto che la brevità del frenulo può essere causa di eiaculazione precoce avrei da porvi una serie di quesiti sulla frenuloplastica.

1) Il fatto che io ne soffra da sempre, anche durante la masturbazione (ma non durante i rapporti orali) aumenta le probabilità di una correlazione tra frenulo breve ed eiaculazione precoce ?
2) L’operazione la passa il sistema sanitario nazionale ? In caso contrario, che costi presenta ?
3) In una città come Roma quanto può essere, indicativamente, il tempo d’attesa ?
4) Non avendo piacere a parlarne con amici o parenti e volendo dunque tenere la cosa per me, sarei in grado di guidare fino a casa una volta finita l’operazione ?
5) Andrologo e medico di base mi hanno anche parlato del Priligy. Non e’ una strada che mi entusiasmi perché non sempre è facile sapere se e dopo quante ore si avrà un rapporto. Detto ciò, per fare una “prova”, il Priligy dovrebbe funzionare anche con la masturbazione ?

Vi ringrazio molto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,vedo come la confusione sia ancora ben presente…Il dato che,nei rapporti orali,l'eiaculazione si mantenga,rappresenta una buona base di partenza pe attuare una strategia terapeutica che ridimensioni l'eventuale ricorso ad una frenulotomia,intervent ambulatoriale,non invalidante,che permette la piena autonomia nei trasporti.Quanto ai costi ed alle eventuali liste di attesa,solo con il medico di famiglia può valutarne la portata.Riassumendo,inizierei a valutare l'efficacia della dapoxetina,magari congiunta ad una pomata anestetica e/o al profilattico.Va da se che gli aspetti psicosessuologici non vadano sottaciuti,in quanto sempre presenti in questi casi.Cordialità.