Utente 181XXX
Buongiorno. Vorrei esporvi rapidamente la mia situazione per vedere se magari riuscite a togliermi qualche dubbio o indirizzarmi meglio. Circa tre anni fa, anche a seguito di un difficile periodo a livello personale, seguii una dieta abbastanza drastica e persi nel giro di qualche mese parecchio peso (anche perchè a questa dieta era comunque abbinata una discreta attività sportiva). Rendendomi conto poi in che "condizioni" ero arrivato (eccessiva magrezza) circa due anni fa mi iscrissi in palestra e cominciai una dieta ipercalorica per riprendere peso e muscoli, ma naturalmente anche qui non seppi attuare mezze misure e mi ingrassai oltre il dovuto (considerate che in questo periodo mangiavo due etti di pasta a pranzo e a cena più due panini a metà mattina e metà pomeriggio). Vedendo anche qui che avevo esagerato, da circa un anno seguo una dieta che credo sia bilanciata, la quale, unitamente all'attività sportiva in palestra che ancora proseguo, mi ha permesso di avere un fisico che definirei "atletico". Ora però sul gluteo sinistro mi ritrovo delle irregolarità (quasi come delle fossette) che a me ricordano molto la cellulite. E le ho da almeno un anno ormai quindi non credo che vadano via proseguendo l'attività sportiva. Ora io so che gli uomini non dovrebbero avere la cellulite e che, se presente, sarebbe sintomo di una disfunzione ormonale. Io tre anni fa presi per qualche mese (e sbagliarono a darmelo) per una prostatite il Permixon, che è un farmaco che inibisce il testosterone, e a seguito di questo ebbi anche un leggero episodio di ginecomastia (indolenzimento della ghiandola mammaria) poi risoltosi spontaneamente con la cessazione del farmaco. Quindi diciamo che sono rimasto un po' sensibile (nella mia testa) a queste questioni ormonali. Potrebbe trattarsi di cellulite? (E potrebbe quindi il permixon avere avuto un ruolo in questa cosa?) Oppure potrebbe essere una lassità causata dal dimagrimento eccessivo e successivamente dall'eccessivo ingrassamento nell'arco di pochi mesi? In tal caso come sarebbe risolvibile? (dato che comunque pratico costantemente attività sportiva e seguo un regime alimentare adeguato). E per finire, potrebbe un dermatologo (dato che ne ho uno di fiducia) dirmi se si tratta di cellulite o meno, o dovrei andare da uno specialista in medicina estetica? Grazie mille per l'attenzione e scusate per la prolissità!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
20% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
gentile utente, per quanto riguarda la diagnosi un dermatologo sicuramente le può dire di cosa si tratta.
Quanto al fatto che gli uomini non dovrebbero avere cellulite non è vero.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio. Cordiali saluti anche a lei.