Utente 335XXX
Altezza 1,75 e peso di ben 136Kg.
Situazione pre terapia: glicemia mattina tra i 130 e i 150
Ho iniziato la metformina da una settimana (500mg dopo cena) per ridurre la glicemia al risveglio.
I valori ora si assestano sui 103 - 105.
Il profilo glicemico effettuato in questi giorni rileva che a parte il valore intorno ai 103-105 del mattino durante la giornata in 5 differenti giorni:
prima di pranzo: 83 - 85 - 77 - 83 - 73
dopo 2 ore dal pranzo: 88 - 84 - 86 - 80 - 92
prima della cena : 80 - 78 - 83 - 84 - 76

Non assumo altri farmaci durante la giornata... solo la sera dopo cena la metformina.Mi capita però di avere ipoglicemie durante metà mattina e devo mangiare pane integrale con speck e formaggio e una mela verso le 10.30.
Mi par di aver capito che ho una insulinoresistenza elevata (data dal sovrappeso importante) che mi porta ad avere una iperinsulinemia?
Quello che ho notato è che ora non posso assolutamente saltare gli spuntini a metà mattina o di sera perchè sto male, in pratica sto mangiando più adesso che prima di sapere del diabete! ovviamente mangio pane integrale abbinandolo con proteine e una modesta quantità di grassi.. prima l'errore era di mangiare i soliti snack con cioccolato che facevano impennare la glicemia da ipo a iper quindi le montagne russe! Sto cercando di mangiare molte fibre a pranzo e a cena e frutta.
Domanda: i valori diurni vanno bene? o tendono verso il basso? noto che sono sempre costanti solo oggi ho esagerato con la pasta e ho avuto 130 dopo 1 ora e mezza.In attesa di una dieta ad hoc quale consiglio per mantenere costante il valore di glicemia? associare sempre fibre e proteine ai carbo? la dieta a zona che seguivo quando facevo palestra può andare bene?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

oltre all'assunzione di metformina in una condizione di obesità avanzata come la Sua è fortemente consigliabile ridurre il peso associando un regime dietetico ipocalorico-ipoglucidico, bilanciato e strettamente personalizzato dal Diabetologo o dal Dietologo di Sua fiducia.

Molto utile la pratica di attività sportive aerobiche durante la settimana.

Al momento ed in attesa di produrre una visita medico-dietologica concordo sulla distribuzione dei pasti (almeno 5 ) durante la giornata e sulla utilità, durante i pasti principali, di associare ai carboidrati (complessi) alimenti proteici e quelli ad alto contenuto di fibra.


Cordiali saluti.