Utente 337XXX
Buon giorno dottori, e grazie in anticipo per la vostra attenzione e per le vostre risposte!

Vi scrivo per avere dei consigli su dei dubbi che ho dopo aver consultato un andrologo per il mio problema di erezione (che è di origine psicologica) sono un ragazzo di 35 anni non fumatore.
Alcuni mesi fa mi sono rivolto a lui, ed insieme abbiamo deciso di iniziare una terapia psicologica, affiancandogli una terapia farmacologica quale levitra 10 mg e cialis 20 mg (perché purtroppo insieme alla psico sessuologa abbiamo visto e capito che ci vorrà parecchio tempo per avere miglioramenti sensibili)
I farmaci hanno funzionato, e non hanno dato controindicazioni importanti, tolto il fatto che purtroppo entrambi mi danno mal di testa forte, ed inoltre il cialis mi ha provocato anche problemi di gastrite e bruciore di stomaco (di cui soffro già per conto mio da anni) e quindi mi sono nuovamente rivolto a lui per capire cosa potevo fare.
Lui mi ha consigliato e prescritto il cialis 5 mg da prendere tutti i giorni a stomaco vuoto, da qui sono sorti alcuni dubbi che ho immediatamente posto a lui, ma a cui in realtà lui non ha risposto, si è limitato a dirmi che a causa del mio problema psicologico e di ansia, tendo a preoccuparmi troppo, farmi troppe domande, e a controllare troppo tutto, questo è vero, ma sinceramente ritengo che i miei dubbi siano legittimi, e quindi vorrei comunque avere il vostro importantissimo parere

I miei dubbi sono:

- prendendo il cialis 20 mg a stomaco vuoto ho avuto quei problemi di gastrite e acidità, ha senso prendere il 5 mg tutti i giorni a stomaco vuoto? Se lo prendessi a stomaco pieno, ne ridurrei l'efficacia e l'assorbimento anche solo in minima parte?
- frequento una palestra, faccio pesi, per carità, non sono un body builder fissato che alza 200 kg e prende integratori, ma comunque nel mio piccolo vado incontro ad uno sforzo secondo me importante, immagino maggiore di quello che c'è durante un rapporto, secondo voi posso prendere il cialis con tranquillità come mi ha detto il dottore, che ha definito il farmaco come molto molto più sicuro rispetto a quel che si pensa e a com'è viene descritto?


Grazie mille di cuore per il vostro aiuto!!
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,soffrendo di gastrite,potrebbe avere fastidi anche con il tadalafil 5 mg,,sia a stomaco pieno che vuoto.A tal fine,le consiglierei di proteggere lo stomaco.Il dispendio calorico legato ad un rapporto sessuale standard è pari a due rampe di scale…quindi,nessun problema,anche per la sicurezza.Piuttosto,non ci trasmette nulla circa gli esami diagnostici eseguiti…Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Buona sera dottore, e grazie mille per la sua risposta!!

Riguardo agli esami svolti (mi scusi per la mia omissione, l'ho fatto perché non volevo dilungarmi ulteriormente, ma in effetti era un dato importante che avrei dovuto dare)
Mi è stato fatto fare un esame del sangue (un po' di mesi fa, quindi purtroppo ora non ricordo esattamente tutti i valori ricercati) sicuramente c'erano testosterone e prolattina, che sono risultati con valori nella norma.

"Approfitto" ancora per chiedere una piccola precisazione, quando dice "nessun problema anche per la sicurezza" intende dire che l'assunzione del cialis giornaliero è compatibile con l'attività fisica, non c'è quindi rischio per cuore e/o altri problemi?
So che con tutta probabilità è una preoccupazione infondata, ma preferisco capire e sapere per bene se ci sono accorgimenti da tenere.

Grazie ancora!!!
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…nessun problema per il cuore,garantendo questa cataìegoria di farmaci,una migliore irrorazione allo stesso…Mi meraviglio come non abbia eseguito indagini vascolari,considerando la tipologia del meccanismo erettile.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Buona sera dottore! E ancora grazie per la sua attenzione e le sue risposte!

Credo che il motivo per cui l' andrologo non mi abbia fatto fare altre analisi (e' l'idea che mi son fatto, ma la ritengo corrispondente al vero) sia dovuto al fatto che dopo avergli raccontato di me è del mio problema in modo approfondito, è emerso che sono una persona ansiosa, insicura, che si crea troppi problemi e troppe domande, che ho un livello di attenzione troppo elevato e tutto dev'essere sotto il mio controllo, che provengo da una famiglia con problemi di ansia e di depressione (queste cose sono emerse anche e sopratutto dalle sedute con la psico sessuologa) e quindi secondo me a causa di questo, "la colpa" e' stata data del tutto alla componente psicologica...e quindi sono stato indirizzato ed ho iniziato ad andare dalla psico sessuologa...sicuramente la parte psicologica gioca un ruolo fondamentale, perche' la svolge anche nella vita di tutti i giorni oltre che nella sfera sessuale...pero' approfitto del suo dubbio per chiederle se secondo lei valga comunque la pena di farli, perche' se cosi' fosse, rivolgero sicuramente la richiesta al mio andrologo!
(nel caso in cui ritenga opportuno farli, mi puo' indicare quali sono? Lei intendeva esami come ad esempio l'ecodoppler penieno?)

Una seconda e ultima domanda, poi spero di non doverla piu' disturbare. Mediamente quanti giorni di assunzione del cialis 5 mg devono passare prima di essere, diciamo, "a regime" come efficacia massima?


Grazie ancora dottore per il suo utilissimo consulto!!!
Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…aldilà degli aspetti comportamentali,l'esigenza di completare una diagnosi si appalesa proprio per evitare voli di fantasia penalizzanti.Il tadalafil 5 mg. agisce "a regime",dopo 7 giorni.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore!!
Perfetto, allora chiedero' altri esami al mio andrologo, spero solo che non si impunti e non faccia storie!

Le chiedo scusa se le pongo ancora una domanda, ma purtroppo il problema legato a gastrite e bruciore di stomaco si e' effettivamente verificato, in pratica ho preso la prima pastiglia il 18 sera e la seconda il 19 sera ovvero poche ore fa, e gia' ho avuto bruciore di stomaco e mal di stomaco, concentrato sopratutto alla bocca dello stomaco.
Lei a tal proposito mi consigliava di prendere una protezione per lo stomaco, un farmaco con Pantoprazolo da 20 mg (lo conosco perche' me lo aveva consigliato il farmacista per proteggermi da una cura con antidolorifici a base di ibuprofene che avevo fatto) secondo lei potrebbe essere utile? Oppure che cos'altro potrei fare/mi consiglierebbe?
Il mio andrologo durante la visita mi aveva detto di non prendere una protezione, ma di diminuire la dose del cialis da 5 a 2.5 mg, e di prenderne 5 solo quando sapevo di avere un rapporto. Potrei provare, ma se 20, 10 e 5 mi danno il problema, dubito che 2,5 non me lo dia...
Vista la sua gentilezza, professionalita' e meticolosita', mi farebbe piacere avere una sua opinione su tutto questo.

Grazie ancora!!
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…il tadalafil,in tutte le sue posologie,non si assume prima di un rapporto sessuale…E' certo che il collega sia un andrologo dedicato?Strano che non ponga una diagnosi rigorosa...Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Buon giorno dottore!

Quello che mi sento di dirle, in base all'idea che mi son fatto, e'che a parte il discorso delle analisi ulteriori che non mi ha fatto fare, su cui effettivamente e' stato superficiale, per il resto credo che l'andrologo abbia chiaro qual'e' il mio problema, e che abbia individuato il modo per risolverlo, purtroppo pero' (per lui e per me) si e' trovato di fronte ad un soggetto che purtroppo "risponde male" alla terapia farmacologica, nel senso che mi provoca mal di testa e problemi allo stomaco, perche' altrimenti per lui la terapia era chiara e netta, terapia psicologica piu' utilizzo di cialis 20 mg al bisogno. Purtroppo pero' questo mi dava problemi, alche' ha deciso di farmi provare il 5 mg tutti i giorni, abbiamo visto che pero' dopo il primo giorno avevo gia' male allo stomaco, e dopo 2 giorni mal di testa, e quindi ha tentato l'ultima carta, ovvero il 2.5 mg tutti i giorni, con la possibilita' di usare il 5 mg nei giorni in cui sapevo di avere un rapporto, in modo da avere "una spinta in piu'" a qualche ora di distanza dall'assunzione, nel giorno del rapporto e quindi del bisogno, (sopratutto se il 2.5 mg risultasse un po' blando come aiuto)

Da paziente mi sembra che tirando le somme l'andrologo abbia fatto il suo lavoro bene, anche se appunto come dicevo prima, non in modo impeccabile su tutti i fronti (e mi riferisco alle ulteriori analisi non fatte).
Pero' come sempre vorrei (se possibile) avere anche la sua opinione di medico, poiche' il suo punto di vista, essendo da medico e non da paziente, sicuramente e giustamente potrebbe essere differente.


Grazie ancora dottore!!!
Mi spiace averla tirata dentro ad una serie di messaggi, dubbi e problemi, ma il suo contributo e' molto valido ed importante, e quindi mi sono permesso di continuare a scrivere e chiedere.
Grazie ancora e buona giornata!

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…in medicina,prima si pone una diagnosi e poi si prescrive una terapia.Farei,quindi,un passo indietro. Cordialità.