Utente 677XXX
Ho gia' tentato di inviare un consulto simile ma è stato cancellato.
Sono 25 giorni che un dito mi duole a causa di una siringa che mi sono conficcata per sbaglio, ma nessuno mi sa dire perche' ne cosa fare! Devo fare un'ecografia per capire se cè qualke corpo estraneo o una microcite oppure non serve? Spero che stavolta non cancelliate la domanda, io sono stata da due medici ma non hanno saputo dirmi nulla, uno mi ha detto di aspettare, l'altro di mettere un antibiotico anche s enon è infetto asolutamente, ma giusto per dirmi qualcosa, altrimenti non capisco, visto che lo stessa ha detto che non trattasi di infezione...
Grazie di cuore...
Distintamente saluto
[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Può cercare per favore di spiegare meglio l'accaduto ? che tipo di siringa ed in quale circostanza? Non si evince niente da quello che scrive per poterle dare una risposta adeguata.
[#2] dopo  
Utente 677XXX

Iscritto dal 2005
Salve chiedo scusa, siccome avevo gia' inviato pensavo rimanesse qualcosa in memoria! La ringrazio che mi ha risposto sono davvero trieste perche non risolvo questa cosa e ogni giorno mi devo ricordare che il dito duole ogni volta che apro la porta di casa, ad esmepio perche va a toccare proprio li!! In pratica stavo travasando del liquido per aerosol, la siringa era nuova comunque, alla fine rimettendo il tappo non so come mi sono sbagliata e mi sono conficcata l'ago nel dito, non saprei purtroppo dire quanto in fondo ma non superficialmente, ha anche un po sanguinato, poi sembrava nulla di che, li c'era un medico (eravamo in un centro medico dove fanno varie visite specialistiche ed aerosol , e si è limitato a dire che non era nulla perche la siringa era sterile. Nei giorni successivi aumentava il dolore al tatto per circa 2 settimane poi non usando il dito (cioe' evitando di stuzzicarlo) non sentivo piu' dolore e ripresi la "vita normale" fino 2 o 3 giorni fa che appunto il doloretto è ritornato, sono stata da un dermatologo ma non per me, per un problema di mio marito, e lui ha guardato a mala pena ed ha detto di mettere un po di crema antibiotica allora ieri sono stata io da un altro medico il quale mi ha detto di aspettare che passerà !! Qualcuno (non medici ma tempo fa anche un medico online) mi ha consigliato una ecografia se la cosa persisteva per vedere eventuali corpi estranei (ma è possibile che una siringa lasci pezzi seppur microscopici dentro?) o anche per vedere che non ci possano essere microcisti dovute al trauma. Questo è quanto... Per questo sono molto indecisa sul da farsi, amici e parenti se la ridono quando parlo di questa cosa perche credono sia una sciocchezza vistoo che non si vede assolutamente nulla se non premendo il dito leggermente diventa chiara, sul bianco, la zona dove è entrato l'ago. Altro no. Mi scuso per il poema ma non trovavo altri modi per spiegare! Ultima cosa, il dolore non e' quello di una puntura, cioe' non sento pungere ma un dolore abb. indefinibile, quasi come di un muscolo, logicamnete leggero non è che faccia malissimo dico la verita', la cosa strana pero' è il perdurare ormai da 25 giorni!
Ringraziandola anticipatamente le auguro una buona giornata, cordiali saluti. Bianca
[#3] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Credo che comunque si stia preoccupando eccessivamente probabilmente è stato sollecitato un nervetto sensitivo e quindi il dolore dura di più. Se vuole stare serena faccia l'ecografia per scrupolo almeno le rimane qualcosa di obiettivo e strumentale in mano per farla stare serena.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 677XXX

Iscritto dal 2005
BUONGIORNO grazie infinite, sto piu tranquilla ora, aspetto ancora prima di fare una eco. allora... Grazie dinuovo!! Cordiali saluti