Utente 344XXX
Gentilissimi medici sono un ragazzo di 26 anni che conduce una vita normale. Non faccio sport ma mi muovo molto e cammino tanto. Fin dall'adolescenza lamento episodi di tachicardia (quasi sempre) ed episodi di extrasistole di varia natura (alcune volte singole, alcune volte per qualche minuto in cuore fa battiti "storti" in continuazione e io sono convinto di morire). Ho così deciso di eseguire un holter 24 ore e un ecocardiocolor doppler:

Risultati holter: frequenza cardiaca media 80 con minimo di 47 e massimo di 128. Rivelate 0 pause di 2,5 secondi o superiori. 111736 battiti totali. Alcuni episodi di blocco SA (mi devo preoccupare?). No aritmie ventricolari. 0 coppie SVPB, 0 RUNS SVPB, SVPB aberranti.

Risultati ecodoppler:

Aorta 2,97
Atrio sinistro 2,71
Vent. sinistro diametro telediastolico 4,51
Vent. sinistro diametro teledistolico 2,31
Accorciamento frazionale 49 (18-42 parametro normale)
Massa ventricolare 128
Setto interventricolare 0,91
Parete posteriore 0,84.

Referto: Ventricolo sinistro con normali dimensioni interne e normali spessori parietali; normale funzione sistolica e diastolica. Atrio sinistro con dimensioni nei limiti. Sezioni destre con dimensioni nei limiti; normale cinetica e morfologia del ventricolo destro. Prolasso lieve dei lembi mitralici senza insufficienza. Altri apparati valvolari di normale morfologia senza disfunzioni. Non versamento pericardico.

Nel colloquio finale il cardiologo che ha eseguito il doppler mi ha detto che ho un leggero prolasso della mitrale e che le aritmie/palpitazioni secondo lui sono dovute a questo. Mi ha detto che se voglio capire di che natura sono queste extrasistole dovrei ripetere più volte l'holter in quanto è difficile "beccare" il momento esatto (infatti sono stato sfortunato perchè il giorno che ho eseguito l'esame non ho avvertito praticamente nulla o comunque solo episodi isolati, non quelli di qualche minuto che mi terrorizzano). Secondo lui posso fare sport ed è tutto di natura benigna e devo solo farmi un doppler ogni 3 anni per seguire il prolasso.

Io sono un pò spaventato in quanto mia madre ha un prolasso molto più forte del mio ma non accusa exrasistole di alcun tipo. Quindi ho paura che questi episodi potrebbero essere dovuti a cardiopatie nascoste tipo qt lungo, displasia aritmogena ecc. La cosa mi condiziona molto nella vita e ho paura a fare sport.
Cosa consigliate

Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Di tranquillizzarsi...non c'è alcun motivo di preoccupazione. Segua i consigli del suo cardiologo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo Dottore la ringrazio per la tempestività. Cercherò di tranquillizzarmi. Ho solo una domanda. Quando ho fatto l'holter ho avuto la "sfiga" di non avere extrasistole.
Se fosse capitata un extrasistole ventricolare (presumo lo fosse) come mi è successo i giorni precedenti all'holter mi avrebbe detto comunque la stessa cosa?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Presumo di sì, visti i risultati dell'eco...
saluti