Utente 323XXX
Salve signori medici. Come da titolo volevo portare alla vostra attenzione questa vicenda. Fin da piccolo ho sempre sofferto d''asma, che mi è stata diagnosticata quando avevo all''incirca 8 anni credo, facendo anche i test per le allergie. Dai test sono risultato fortemente allergico agli acari della polvere, agli alberi di ulivi,ai peli del cane e del gatto e qualche altra cosa anche se in maniera molto lieve. Comunque inizio una cura composta da viccini sottolinguali da mettere ogni mattina. Faccio questa cura per un pò di tempo, dopo di che interrompo per problemi gastrointestinali acuti e si pensava che fossero provocati dal vaccino stesso. Comunque la mia vita và avanti tra compresse di zirtec prima di andare a dormire ( e la mattina dopo ero totalmente uno zombie) e ventolin nel caso di crisi d''asma lievi. A volte anche cortisone se la crisi era più accentuata (specialmente di notte). Questo non mi ha impedito di fare sport alla stregua dei miei coetanei, ho fatto di tutto dagli sport all''aperto, a quelli nelle palestre, ho fatto anche piscina. Mi ricordo che se avevo una crisi d''asma interrompevo un attimo e spruzzavo lo spray, se non potevo resistevo fino a quando avrei avuto la possibilità di farlo. Comunque crescendo l''asma si è molto affievolita e io ho continuato a praticare sport e tutt''ora lo pratico a livello agonistico da quasi 7 anni con regolarità. Comunque prendo antistaminici quando mi occorrono mentre il ventolin non ne ho preso più per molti anni, tanto è vero che ne avevo alcuni scaduti nel cassetto (cosa che prima era impossibile perchè ne consumavo moltissimi). Qualche giorno fa comunque ho avuto una crisi d''asma e mi trovavo fuori casa, per fortuna avevo una bentlan

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il fatto che il problema si fosse attenuato o che fosse andato incontro a una remissione non rende "strana" la recente riacutizzazione. Si tratta di un evento ben compatibile con la cosiddetta "storia naturale" della malattia.
Chiaramente è opportuna una rivalutazione allergologica o pneumologica.

Per quanto concerne il ricorso a questo servizio, in relatà non ha formulato alcun quesito specifico. Replichi pure, se in queste mie parole non ha trovato le delucidazioni che intendeva chiedere.

Saluti,
[#2] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Ho trovato nella sua risposta ciò che stavo cercando. Ieri mi è capitato di nuovo e penso che sia stato ancora più forte perché nonostante avessi preso una bentlan e diversi spruzzi di ventolin non riuscivo neanche a parlare. Per fortuna non appena sono arrivato a casa mi è passata del tutto e avevo soltanto molta spossatezza e tremolii forse dettati dalla paura. Stavo per recarmi in ospedale. Stanattina và un po meglio. Cone posso contrastare questi attacchi così forti? Se non passano con i medicinali di primo soccorso è opportuno recarsi al pronto soccorso oppure è solo questione di tempo? Inoltre,essendo in periodo di stress da esame,martedì ho preso intorno le 10 di mattina la pappa reale e alle 12,30 ho avuto un attacco molto forte. Le due cose sono correlate? È possibile che ancora ieri risentito della probabile reazione allergica causata dalla pappa? Inoltre io pratico corsa a livello agonistico ormai da diversi anni,c'è antitesi tra asma o sport o si può convivere con tranquillità? Mi Consiglia l'assunzione dell'antistaminico in questo periodo visto che io lo assumo solo al bisogno?
Mi scusi se le ho posto troppe domande
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il tremore potrebbe essere anche correlato all'uso (forse eccessivo) del broncodilatatore a rapida azione.
In situazioni di mancato controllo è necessario rivedere la terapia, per ripristinare una condizione più vicina possibile alla normalità e minimizzare la necessità di ricorrere ai farmaci di emergenza. Si rivolga a un allergologo o a uno pneumologo per le relative indicazioni nel Suo caso specifico.

Una reazione alla pappa reale è teoricamente possibile.

Il soggetto asmatico può praticare sport se riesce a controllare a dovere il suo problema.

Saluti,
[#4] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Grazie molte i suoi consigli mi sono molto utilo