Utente 351XXX
buonasera, circa un anno e mezzo fa ho devitalizzato il quinto molare sinistro superiore a causa di una carie troppo avanzanta( anche se il dente non mi faceva male). Per devitalizzarlo mi è stata messa una pasta, senza agenti chimici se ho ben capito dalla dentista, che ho tenuto all'incirca un mese. Successivamente l'ha quindi devitalizzato, mettendoci una pasta provvisoria. Tuttavia il dente mi creava sempre fastidio quindi prima di chiuderlo l'ha trattato (pulito i canali vuoti) più volte e in più sedute. Successivamente alla chiusura,avvenuta ormai qualche mese dopo, il dente ha ricominciato quasi subito a darmi problemi. Il dolore è alla pressione, se ad esempio ci passo la lingua, al "battito" e anche senza far nulla c'è un dolore/fastidio persistente, a volte più a volte meno che mi crea forti mal di testa,soprattutto localizzati nella tempia sinistra . La dentista dai raggi ha visto una zona infiammata, ha quindi riaperto il dente,circa tre mesi fa, poichè sencondo lei si tratta di un problema a livello dell'osso all'attaccatura del dente....e più o meno ogni quindici giorni mi continua a pulire i canali vuoti e cerca di rinforzare l'osso e poi applica la pasta provvisioria. Secondo la mia dentista non c'è nessuna infezione. Inoltre aggiungo che non c'è gonfiore o dolore gengivale. Ad oggi non sento però nessun miglioramento e chiedo quindi a voi un parare per una situazione che dura ormai da molto tempo. Grazie. Cordiali Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se il dolore si manifesta principalmente alla pressione, quindi masticazione, percussione, serramento, sarebbe da prendere in considerazione l'ipotesi di una frattura profonda a livello interradicolare.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Normalmente una terapia canalare (devitalizzazione) effettuata correttamente e con tecnica aggiornata viene completata in una-due sedute e il sistema dei canali radicolari non viene ripetutamente "riaperto" come sta avvenendo nel suo caso.

Inoltre è fondamentale l'uso della diga di gomma

legga qui http://studiodecarli.com/1/conservativa_379886.html

che viene raccomandata da tutte le moderne Scuole di Endodonzia.

Dato il tempo passato dall'inizio della terapia, le suggerisco di sentire un secondo parere presso un dentista esperto che pratichi l'endodonzia.
[#3] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
vi ringrazio molto per le risposte. Oggi sono andata da un altro dentista il quale mi è sembrato competente e mi ha fatto una buona impressione.Dai raggi ha visto una forte infiammazione provocata secondo lui da una devitalizzazione non fatta fino in fondo che averebbe lascitato due mm circa di nervo in fondo al canale. Il dentista mi ha detto che ritratteremo il dente levando questi due mm e che tuttavia è un dente un pò complicato poichè essendo stato aperto e chiuso molte ecc ha un infiammazione cronica e potrebbero esserci dei batteri difficili da far morire, per cui il dolore potrebbe non passare facilmente. Felice da un lato di essere giunta ad una possibile causa ,dall'altro mi sono un pò demoralizzata per l'idea che il male magari non sparisca ritrattatandolo. voi come la pensate? ho inoltre questo mal di testa molto forte da martedi scorso localizzato sulla tempia sinistra e dietro l'occhio che a tratti mi sembra prenda la zona centrale della fronte e la zona orecchio. mi danno fastidio i rumori e la luce e non risponde a nessun farmaco. Secondo voi può essere collegato al dente e alla sua infiammazione essendo lo stesso lato? da sta sera ho iniziato sei giorni di agumentin prescritto dal dentista,aiuterà anche il mal di testa? Grazie. Cordiali saluti .