Utente 290XXX
Gentilissimi,
per una recidiva della lue e dopo esame con esito negativo del liquor spinale, sono stato sottoposto a 3 iniezioni doppie di penicillina (una ogni 7 giorni), ma senza risultati, il valore infatti al controllo dopo un mese abbondante non è sceso. Allora mi è stato prescritto una nuova serie di penicillina, identica a quella già fatta.
La mia domanda è la seguente: affinché questa volta la cura abbia più efficacia, è consigliabile assumere contemporaneamente anche qualcosa per via orale, per esempio Bassado? Oppure subito dopo le 3 punture? Due antibiotici contemporaneamente o uno subito dopo l’altro possono invece dare effetto opposto a quello desiderato? Vi prego di darmi un consiglio, perché se nemmeno questa volta i valori dovessero scendere, l’alternativa è un ricovero per 10-14 giorni dove dovrei essere legato alla flebo h-24.
Grazie anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
gent.le pz
mi faccia capire meglio. Ha fatto il prelievo di LCR per il sospetto di neurolue, perchè aveva sintomi? O solo sulla base di esami ematochimici?
E il LCR presentava una conta normale.Allora non è neurosifilide. Ha altre lesioni da sifilide terziaria?
Comunque bisognerebbe, in ogni caso di sospetta neurolue ,utilizzare un farmaco a cui il treponema è certamente sensibile e passi la BEE barriera ematoencefalica, altrimenti non avrebbe senso.Si potrebbe utilizzare la penicillina acquosa al dosaggio 2 gr ev per 2 sett ...ma se il liquor è normale...direi proprio di continuare con la IM
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per il suo riscontro.
Le scrivo tutti i dettagli:
l’esame del liquor è stato fatto perché avevo delle lesioni alle mani, ma è risultata NON essere neurolue, per questo si è optato per le iniezioni intramuscolo di penicillina. La prima serie però non ha dato buoni risultati, infatti gli esami del sangue (un mese dopo la cura) sono rimasti invariati:
RPR 1:64
TPPA 1:20480
Dunque mi sto sottoponendo a un nuovo ciclo di penicillina intramuscolo: 2 iniezioni contemporanee da 1.200.000 U.I. ciascuna ogni 7 giorni. E se neanche questa volta i valori scenderanno, dovrò ricoverarmi e sottopormi a una cura endovenosa, che vorrei proprio evitare.
Secondo lei è il caso che dopo la terza puntura prenda anche qualcosa per via orale? Per esempio Bassado o Eritrocina per due settimane? Queste pillole possono dare, diciamo così, una marcia in più alla cura intramuscolo?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Non penso sia il caso. La penicillina è sempre stata la prima scelta per la lue, e , a meno di coinfezioni acclarate, non si dovrebbe usare altro salvo allergie. O come detto , infezioni concomitanti. Confido che le IM che fa ora siano sufficienti. Altrimenti da rivalutare!
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille, dottor Griselli.
Allora mi metto l'anima in pace, sperando che questa serie di intramuscolo vada meglio.


Cordiali saluti