Utente 347XXX
Buongiorno. Ho 26 anni, da 13 soffro di miodesopsie. Ci ho convissuto (malissimo) per anni, fino a circa 8 mesi fa quando ho piano piano avuto un peggioramento dei cmv. Benchè io sia stato abituato fin dai 16 anni circa sopportare grossa nevrosi e tensione nervosa a causa di questi corpi mobili, negli ultimi 5 anni si sono aggiunti acufeni fastidiosi specie ad un orecchio e ho sentito che possa sussitere una connessione con i cmv appunto. Purtroppo il peggiorare dei cmv ho letto sia anche in connessione con stress. Il problema è che io tendo a stressarmi tantissimo a causa di elevati livelli di nevrosi causati da questi cmv e non sono nemmeno mai riuscito a conciliare un sacco di attività che fa la gente comune (studio, vita affettiva, socialità, sport, uscite ecc). Insomma, questi cmv hanno minato pesantemente la mia esistenza e temo che la mineranno tantissimo nel futuro, tanto che da un paio d'anni sono caduto davvero in pesante depressione, apatia, sfiducia nel futuro, solitudine. Ho progressivamente rifiutato qualsiasi forma di stress anche per paura di veder peggiorare i cmv.La mia fonte di stress principale se non unica ancora è lo studio, che sta progressivamente diventando sempre piu' un calvario con queste macchie volanti nel campo visivo. Tanti altri sono stati fortunati ad essere intaccati dai cmv dopo la fine degli studi, io ho avuto la sfortuna di beccarmeli prima , fino a circa 3 anni fa sono riuscito a resistere, poi sono crollato (avevo una somatizzazione inimaginabile protratta per anni).Ho sviluppato terrore pure verso lo stress, arrivando a non fare niente durante tutto il giorno. Ovviamente il mio lassismo si è fatto sentire sfociando in un senso di stanchezza cronico pazzesco, apatia, voglia di non fare nulla. Di tanto in tanto ho notato che quando assumo vitreoxigen, i cmv diventano un puo' piu' fastidiosi da sopportare per alcune ore dopo l'assunzione, paiono piu' definiti. Inoltre ovviamente ho costatato la inefficacia dell'uso dell'integratore come ampiamente documentato, pero' sono molto piu' attirato dagli effetti positivi che provo quando assumo vitreoxigen. Noto un minore senso di ansia, una maggiore capacità di concentrazione, maggiore forza fisica, mi torna la voglia di fare con una maggiore sicurezza in me stesso. Purtroppo le mosche volanti mi danno un fastidio allucinante pero' vitreoxigen sembra che mi dia una sferzata di forza e energia che mi da la carica. Vorrei chiedere: per delle patologie visive, la loro accettazione e sopportazione, quale indirizzo psicoterapeutico potrebbe essere piu' indicato (ho letto vari indirizzi)?Mi consiglierebbe degli integratori come vitreoxigen che diano gli stessi effetti ma piu' potenti? Per evitare di diventare completamente pazzo un giorno, se dovessi aggravarmi, posso fare tra qualche anno un intervento di vitrectomia per liberarmi di questa patologia allucinante senza pero' correre il rischio di incorrere in problemi maggiori? Grazie per la risposta
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
ha eseguito esame OCT SLO??


ecografia bulbare?


campo visivo computerizzato?


pachimetria corneale?

Curva tonometrica?
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta. No, non ho eseguito nessuno dei sopracitati esami. Mi consiglia di eseguire qualcuno o tutti di essi? Ma a quale scopo preciso? Volevo anche precisare che attualmente ho miopia -7 dx e -9 sx che vorrei risolvere con iol, non laser perche laser e' definitivo e potrebbero peggiorare i cmv . Ho letto che una fov potrebbe essere rischiosa in soggetti con miopia alta perche si rischia il distacco retinico piu che in altri pazienti, per cui ho molta paura. La mia qualita di vita ne risente tantissimo dei cmv e sono davvero in una condizione per cui non so come comportarmi, sono troppo giovane per l intervento chirurgico e i rischi non valgono il gioco, dall altro lato se mantengo i cmv rischio di peggiorare ulteriormente la mia qualita di vita gia parecchio compromessa. Tendenzialmente sono un soggetto con forte depressione cronica ma il discorso e' che reputo un aiuto psicoterapico solo un placebo e aria fritta estremamente costosa, le macchie ci sono e non si tolgono con la bacchetta magica o con un pensiero positivo o educando il cervello a parole, peraltro gia educato da anni e anni di sopportazione. Devo studiare ma e' un po un calvario, figuriamoci in futuro lavorare, qualsiasi sia l impiego e soprattutto il luogo di lavoro. Gli stati di ansia cronica e nevrosi mi accompagnano da sempre. Purtroppo ansia genera ansia, nevrosi genera nevrosi, e' un cane che si morde la coda e i cmv peggiorano ovviamente in quanto legati all ansia e stress. Sono previste grosse migliorie nei prossimi anni riguardo le tecniche di intervento Fov? Si abbatteranno drasticamente le percentuali di patologie o effetti secondari nocivi come cataratta e infezioni e altro di grave? Entro quanti anni sono previsti queste migliorie? Stanno venendo stile statistiche man mano raccolte negli anni? I maggiori chirurghi che si occupano di fov stanno dialogando tra loro con convegni e seminari per sensibilizzare sui problemi dei cmv? La ricerca medica si sta sempre piu sensibilizzando? Se si, penso che potrei aspettare ancora 3 o 4 anni prima di operarmi arrivando verso i 30 a denti strettissimi e soffrendo da cane ma se c'e' la speranza dell'intervento con ottimissimo successo, provo a tenere duro. Ovviamente cosi facendo i cmv peggioreranno nei prossimi anni pero c'e' la luce in fondo al tunnel e io voglio vederla. Mi puo' consigliare un integratore simile a vitreoxigen ma magari piu potente ed efficace anche nel combattere stati dispossatezza cronica, depressione, motivazione bassa, microcircolo sanguigno basso, miglioramento di concemtraziome e memoria? Se e' deotologicamente impossibilitato a fare citazioni di farmaci o integratori mi scuso in anticipo per la richiesta.