Utente 270XXX
Salve,innanzitutto ringrazio gli specialisti che risponderanno.
Sono un ragazzo di 24 anni e da qualche tempo ho riscontrato dei problemi al glande e al prepuzio dovuti probabilmente ad alcuni rapporti sessuali non protetti.

Mi sono già fatto controllare da due dermatologi ed entrambi sembrano
Dopo il primo rapporto (orale ricevuto e un inizio di penetrazione durata 2 min al massimo avvenuto verso l'inizio di Giugno 2014) ho visto la comparsa di una bollicina, simile a un brufolo piccolo, sulla corona del glande che mi faceva un po male. ma poi ho visto che e' scoppiata durante la masturbazione, lasciando un buchetto dolorante, ma niente di che.

All'inizio di luglio ho iniziato una relazione con una ragazza con la quale ho avuto molti rapporti non protetti orali,anali,vaginali quasi giornalieri, durante i quali sentivo un po di fastidio occsionale
Un giorno ho sentito un forte dolore al glande, notando sotto il glande e in corrispondenza del prepuzio come delle macchie e ferite rosso scuro e mi pare vi fossero anche dei puntini all'interno di esse.
Sfortunatamente mi sono fatto prendere dall'ansia e ho utilizzato Canesten crema per qualche giorno (3/4 giorni al massimo) e le lesioni sono state riassorbite completamente.
Mi sono fatto visitare da un Dermatologo (a lesioni ormai scomparse dovute all'attesa) che mi ha detto che ce' solo un po di balanopostite e di secchezza del glande dovuto a un infiammazione.
Non mi ricordo quando di preciso pero' ho notato una sorta di taglietto sotto la vagina della partner verso l'ano che le recava un po di fastidio.
Da quel momento non ho più avuto fastidi.

A meta' agosto invece dopo dieci giorni di astensione da rapporti e masturbazione, mi sono masturbato per due volte in una mattina e, forse tralasciando un po l'igiene del glande, mi si sono ripresentate analoghe lesioni che mi arrecavano dolore.
Vi ho rimesso del cenaste e in 2 giorni sono scomparse.

Da questo momento ho avuto un leggero prurito ma nulla di eccessivo, ma in questi giorni ho visto la formazione di bollicine simili a minuscoli brufoletti, appena visibili a occhio nudo sul glande e in corrispondenza sulla pelle del prepuzio che vi fa contatto.

Mi rifaccio vedere da uno specialista dermatologo che mi visita e mi dice che quelle bolle sono ghiandoline infiammate e mi prescrive un sapone intimo e Rubrosin liquido da prendere per 3 giorni, dicendo che notava una secchezza che poteva attribuire all uso del canesten stesso. In più mi trova una verruca scoppiata su una nocca di una mano e mi dice di trattarla con una crema all'ossido di zinco.

A fine terapia sto notando che la bollicina sul glande e' scomparsa ma un fastidio lieve continuao e sto notando la comparsa di questi minuscoli brufoletti sulle braccia o su altre parti del corpo.
Vi allego delle foto nel prossimo post sottostante per farvi capire meglio!

Nel frattempo ho già eseguito i test di tutte le Mst all'ospedale della mia citta ma vorrei avere un vostro parere.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

se la diagnosi dermatologica è assolutamente benigna come leggo ("ghiandoline") direi di non preoccuparsi assolutamente

Legga se vuole un mio approfondimento in tema:
http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/4919/Papule-del-pene-fra-fisiologia-e-patologia

cari saluti!