Utente 360XXX
Gentili dottori
E successo dopo il primo fallimento sotto le lenzuola, mille castelli e erezione difficile da mantenere durante i rapporti, erezione assente durante la giornata se non debole e quasi mai completa erezione quando sono con la mia ragazza (se non su stimolazione fisica) e più difficoltà a eccitarmi. Visita andrologica in cui non si sono riscontrate lesioni, risposta molto positiva al Cialis (0,5mg),e certe volte riesco a avere rapporti completi, ma non sempre come prima e questo mi fa stare male, agitato e spaventato.

1) Volevo chiedervi se secondo voi un ragazzo di 19 anni può da un giorno all'altro perdere le sue erezioni sicure?
2)Tuttavia da quel giorno la difficoltà a mantenere l'erezione avviene spesso anche quando sono da solo.. è un blocco psicologico visto i precedenti avvenimenti?
3)Può un blocco influenzare anche la masturbazione solitaria?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non accettare la possibilità che la forma sessuale,analogamente a quella fisica e psichica,possa avere degli alti e bassi,sfocia nell'accanimento prestazionale,solitario o con una donna,con conseguente razionalizzazione di una funzione spontanea,qual'é quella erettile ,e successiva ansia da prestazione ed angoscia del fallimento.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
gentile Ragazzo,
mi associo alle riflessioni del Dr.Izzo.
Alla sua giovane età ed alla giovane età della sua sessualità, l'assenza di una importante e prolungata memoria storica del piacere, può dare molto spazio al recente disguido orizzontale.

Ha fatto benissimo ad effettuare una valutazione andrologica, che per fortuna non ha riscontrato nulla di organico; la diagnosi chiara e lapidaria dovrebbe rasserenarla.

Se invece la sua mente ed i suoi pensieri sono intrappolati e, soprattutto, sono stati rapiti dall'ansia, dall'ansia anticipatoria di un fallimento, dal monitoraggio delle sue erezioni- anche spontanee- e così via, una consulenza da un mio Collega sarebbe utile, per evitare che lei possa venire invischiato nel circolo vizioso caratterizzato da ansia.-d.e-ansia- problematiche d'umore -di autostima-.di coppia e d.e

Le allego qualche lettura, per ulteriori spunti di riflessione

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologic
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1225/Deficit-erettile-un-
[#3] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottori della vostra attenzione e delle risposte
purtroppo però son mesi che mi trovo in questa situazione che mi sto rendendo conto essere psicologica ma volevo un ulteriore conferma da voi elencandovi i fatti.
Certe volte riesco a avere rapporti completi e altre no, e comunque mi pare un erezione che,da quel giorno della cilecca, si può perdere a seconda delle volte. in un semplice cambio di posizione o cessando la stimolazione diretta... capirete bene che a 19 anni ci si spaventa o comunque si rimane in ansia in una delle cose che mi piaceva di più!
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Se ha letto le letture e la diagnosi è stata già erogata, troverà ben spiegato il percorso di cura