Utente 203XXX
Gentile Dottore,
ho 41 anni e da bambino all'eta' di 5 anni ho subito un intervento di circoncisione.
Documentandomi e scoprendo che la circoncisione viene anche praticata per l'eiaculazione precoce, a me invece ha fatto l'effetto contrario.
Da sempre, quando ho rapporti sessuali, il glande e' troppo sensibile e non riesco a controllare il riflesso eiaculatorio che mi porta a terminare in pochissimi minuti.
Solo due anni fa, con una cura per una mia depressione con il farmaco (sereupin), oltre a stare bene a livello depressivo ho notato anche un grande miglioramento nella sfera sessuale, praticamente l'eiaculazione precoce era scomparsa.
ad oggi dopo otto mesi dalla fine della cura con il sereupin il problema della eiaculazione precoce e' tornato come prima, la cosa e' molto frustrante per me perche' proprio non riesco.
Vi chiedo e' possibile che l'intervento di circoncisione sia uscito male? come mai, al contrario di quello che si dice, il mio glande e' iper sensibile?
grazie e buonasera

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
è molto probabile che l'intervento di circoncisione non abbia avuto alcun ruolo nella sua problematica di eiaculazione che ci descrive precoce. Nel suo caso potrebbe trattarsi di un problema congenito. Molti antidepressivi possono avere come effetto collaterale un allungamento del riflesso eiacularono.
Per un corretto inquadramento del suo problema suggerirei l'opportunità di una visita andrologica.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Le confermo quanto detto dal dottor Pescatori.
la circoncisione non può determinare un "aumento" della sensibilità del glande, anzi spesso avviene il contrario,
Per capire il motivo della sua incapacità a controllare l'eiaculazione varrebbe la pena di farsi vedere da un andrologo che possa escludere altri fattori fisici.
Il sereupin viene spesso usato come buon rimedio per ritardare la eiaculazione e molti uomini,, anche non depressi, lo usano anche per lunghi periodi.
cari saluti