Utente 364XXX
Salve, tra meno di venti giorni dovrò effetturare una rinosettoplastica in day hospital.
Mi sono state richieste diverse analisi del sangue e un'ECG.
Le prime sono in generale buone, anche i valori della coagulazione tranne il PT sec. (in una range 9.5-12.5 io ho 8.8).
La diagnosi dell'ECG è stata: PR corto ed episodi di palpitazioni (da me segnalati) e la cardiologa per scrupolo mi ha fatto fare un holter con risultati:
Ritmo sinusale con FC min=50 bpm, FC max=140 bpm
Frequenza cardiaca media= 77 bpm (diurna=78 bpm, notturna=74 bpm)
COnduzione A-V nei lmiti della norma
4 BESV isolati, 1 salva di 8 battiti
4 BEV isolati
Assenza di slivellamenti transitori significativi del tratto ST.

Il mio medico di base mi ha suggerito di fermarmi qui perchè in generale mi ha reputato in salute.

Io però ho una mutazione omozigote MTHFR con conseguente omocisteina alta (29,5), scovata durante delle analisi per farmi prescrivere la pillola anticoncezionale.
Due anni fa la mia ginecologa mi fece quindi fare una cura di un mese a base di acido folico e il valore rientrò nella norma, poi non mi sono più curata e ad oggi l'omocisteina risulta nuovamente elevata.

L'operazione al naso avverrà non in anestesia generale o totale, ma mi verrà somministrazione una sedazione profonda (non cosciente).
Premetto che prima di sapere di avere questa mutazione genetica ho fatto un parto cesareo d'urgenza (l'unica operazione della mia vita), preceduto da un'epidurale e successivamente da una sedazione per via respiratoria, e non ho avuto nessun problema. In più entrambi i miei genitori hanno subito negli anni diverse operazioni in anestesia totale, sempre senza sapere della mutazione MTHFR e sempre senza gravi conseguenze.

Le volevo chiedere pertanto, anche in base al mio valore PT sec., se posso stare tranquilla con questa rinosettoplastica, e se in generale sia il caso comunque di fare prima o poi una visita presso un ematologo.
Non riesco a capire se l'omocisteina alta influisca sulle operazioni chirurgiche o sia comunque un problema legato a tutti i giorni che va curato a prescindere.

Infine secondo il chirurgo le analisi del sangue sono valide per tre mesi, vanno bene quindi fatte due mesi e mezzo prima dell'operazione o dovrei ripeterle?

Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Buon giorno, a mio parere le analisi datate di 2- 3 mesi vanno ripetute, almeno io mi regolo così: limite massimo 30 giorni specie se quelle precedenti non erano perfette.
Tuttavia Lei deve rivolgersi al suo anestesista che potrebbe anche essere in accordo con quello che le ha detto il chirurgo. Gentile signora ognuno di noi decide , rischia e paga in proprio e sovente non c'è uniformità decisionale.
Per quanto riguarda invece la sua mutazione genetica e l'omocisteina alta è un problema che va curato a prescindere dall'intervento e comunque anche di quello deve informare il suo anestesista.
Saluti.