Utente 364XXX
Salve,
da qualche anno io e il mio ragazzo non riusciamo più ad avere una vita sessuale come si deve.
il problema è al sua erezione, nel momento in cui dobbiamo avere rapporti sessuali non funziona, non sente alcuna eccitazione fisica (anche se mentale si, a detta sua)
Ho provato a chiedergli se fosse il luogo sbalgliato, la fretta, o colpa mia (se lo disturbasse qualsiasi cosa di me), se avesse la testa altrove, se avesse un''altra donna, ma lui mi assicura che non è niente di tutto questo e non capisce neanche lui da cosa può dipendere. Mi ha anche confidato che la mattina non ha più le cosidette erezioni spontanee e a volte sente una sorta di formicolio,e che è andato persino con un''altra per appurare che non dipendesse dalla coppia, ma nulla....! Ogni tanto però, in certe situazioni, quando lo provoco ma non dobbiamo avere rapporti, comunque funziona benissimo!
Cosa potrebbe essere? Impotenza? Blocco psicologico? Ansia da prestazione?Insomma, bisogna preoccuparsi? e quale sarebbe l''inter da seguire se necessitano visite più approfondite?

( il mio ragazzo ha 30 anni, questo accade da 2-3 anni, e per i 3 anni precedenti abbiamo fatto l''amore normalmente, senza problemi, e anche prima di me lui aveva un vita sessuale piuttosto attiva, sta andando in palestra da pochi mesi solamente perchè è un pochino in sovrappeso, ma non eccessivamente, e ha fatto già una visita sia da un urologo che da un medico di base che gli hanno detto che non c''era nessun problema riscontrato)

Vorrei sapere comunque qualcosa in merito dato che sono ignorante in materia, alcune delucidazioni che possano tranquillizzarlo o se è necessario, metterlo in guardia.
Ringrazio anticipatamente per una eventuale risposta.
Saluto cordialmente.

Ps. avevo sbagliato la categoria e ho posto lo stesso quesito in quella di urologia...e quindi ho inviato la domanda anche qui da un altro mio profilo, perchè mi sembra più opportuno per il problema che vi ho posto.
perdonatemi l'errore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
che aspetta il ragazzo a farsi vedere da esperto collega?
Il deficit erttivo è sintomo di: alterazioni strutturali del pene, alterazioni vascolari, ormonali, metaboliche, neurologiche,m psicologiche e prostatiche. Trovata la causa si fa terapia. Che sarebbe ora
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille Dottore per la tempestiva risposta.
Ma in qualanque caso da Lei elencato, è qualcosa che si può curare e si supera? o è qualcosa che gli rimanga a vita?
A chi si dovrebbe rivolgere? ad un andrologo? o urologo? e cosa dovrebbe fare di preciso? solo un' accurata visita?

Grazie ancora per le altre delucidazioni.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vada da andro9logo. Le cose, se affrontate, si risdolvono.
[#4] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore.
Gli consiglierò allora di recarsi subito da un medico specialista.