Utente 370XXX
Cari dottori, mi rivolgo a voi per un problema che va avanti da un pó al mio ragazzo. Pensa di avere il pene piccolo e di non farmi godere abbastanza, vuole una risposta certa da degli specialisti, ma preferisce chiedere un consulto online piuttosto che dal vivo. Senza tirarla troppo alla lunga arrivo al dunque: ha il pene curvo a sinistra, perció non riesce a misurarlo come si deve perché al momento dell'erezione diventa difficile addrizzarlo. Quindi.. In erezione con un righello rigido arriva a misurare 15/16 cm (ma rimane sempre un po curvato), mentre se lo misura con un metro da sarta seguendo quindi la curvatura del pene arriva a 18.
Ammetto, quando entra sento dolore se spinge fino in fondo. Mi dite voi quale sarebbe la misura effettiva, in modo da poterglielo far leggere? Grazie mille, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazza,
Ci si trova di fronte ad un situazione di pene piccolo o micropene quando la lunghezza del pene in erezione non supera i 7cm, solo questa situazione rientra nella patologia in quanto può determinare la cosiddetta "impotenza coeundi" ovvero la impossibilità ad avere una efficiente penetrazione, minore importanza ha invece la circonferenza peniena. Quindi nel caso del suo ragazzo penso che non ci sia alcun problema da questo punto di vista.
Per giungere a postare questo tipo di domanda significa che la frustazione psicologica del suo ragazzo è notevole perciò èindispensabile richiedere un aiuto andrologico anche perchè è necessario valutare l'entità della curvatura peniena in erezione: fatevi coraggio e chiedete un consulto dal vivo altrimenti questo dubbio rischierà di assillare il suo ragazzo per moto tempo ancora.
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie mille della risposta. Ma volevo sapere se è giusta la misurazione con un metro da sarta (18cm) o un metro rigido (15/16cm) data la sua curvatura. Cordiali saluti e grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego! Il "Centimetro da sarta" è ottimale e comunque la variazione è minima.
[#4] dopo  


dal 2015
Grazie mille. Un' ultima domanda: facendo l'operazione di raddrizzamento quindi il pene sarà di 18 cm?
Gentilissimo e grazie per la pazienza.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
L'operazione è indicata solo se la curvatura è superiore a 30° e con le tecniche di "corporoplastica" semplici si ha un accorciamento del pene di circa 2cm a meno che non si utilizzino innesti ad esempio biologici, ma queste sono note di tecnica che possono solo creare ulteriori confusioni.