Utente 162XXX
Buonasera dottori. ho 30 anni, da sempre faccio attività sportiva, costante ma non intensa e forsennata. Il punto è il seguente, da 1-2 anni sporadicamente, ad allenamento avviato, ho improvvisamente questi sintomi: aumento improvviso del battito cardiaco, sudorazione fredda e vertigine. il tutto durerà 5-6 secondi. A fine allenamento (oggi per esempio) dopo questa manifestazione misurandomi la pressione per 4 volte ho i seguenti valori in ordine di misurazione:
124/75 104 battiti 109/74 103 battiti 110/72 100 battiti 110/69 100 battiti
Stando a riposo, avevo fino a qualche anno fa, sempre sporadicamente, delle manifestazioni simili ma solo in caso di picchi emotivi o ansia.
Comunque nel 2013 mi reco dal cardiologo, solo per ciò che riguardava qualche battito più forte che sentivo normalmente a riposo e non capivo se fosse riconducibile all'ansia o altro. il primo specialista mi fa portare un HOLTER ECG a riposo e queste sono le conclusioni:

ritmo sinusale nelle 24 ore FC: 66bpm FC minima: 44 BPM alle 06:42 FC massima: 111 bpm alle 18:43
pause superiori a 2.5:0. battiti
ventricolari 0, con 0run V e 0 coppie VE, eventi di bigeminismo ventricolari 0, eventi di trigeminismo ventricolari0.
ectopia sopraventricolare:1, con 0 SV-Runs e 0 coppie SVE, eventi di bigeminismo sopraventricolare:0 eventi di trigeminismo sopraventricolare:0

Ha detta del dottore, quei picchi che avevo, erano totalmente sporadici e non preoccupanti, poiché rientravano secondo lui in una percentuale (che non si è capito di che tipo) ininfluente. Per un secondo parere mi reco da un'altro cardiologo nel 2014. che mi dice sostanzialmente di stare tranquillo e di fare più lavoro più aerobico sulla base del seguente esame ECOCOLORDOPPLER che riporta:

cavità cardiache di normali dimensioni (dtdv sx 49mm)
spessori parietali del ventricolo sinistro normali (sivd 8,5 mm- pps 8,5 mm)
cinesi miocardiaca globale e segmentaria normale
radice aortica di normale diametro (32 mm)
semilunari aortiche semilunari aortiche normali
lieve protrusione sistolica del lembo anteriore mitralico in atrio sx
assenza di rigurgiti valvolari al color doppler
periocardio normale

Insomma, dopo queste visite mi tranquillizzo e cerco di convivere con questi fastidi, ma durante l'anno ho il verificarsi di queste manifestazioni sotto allenamento (che prima non avevo), così in estate 2014 mi reco a fare un elettrocardiogramma sotto sforzo appositamente. E nel momento della misurazione, dopo lo sforzo, i battiti per poco tempo passano da 80 a 190 ed è li che si manifesta la solita vertigine e sudore freddo. come sempre questione di 5 secondi e recupero. Esami tiroide regolari, non fumo, non bevo, mangio bene. ho una sudorazione sia estate che inverno sotto le braccia come quella di mio padre; con aloni belli grandi, la chiazza di sudore più grande è sotto il braccio destro. Il medico sportivo parlava di tachicardia sinusale o brachiale. Ad aprile ho la visita cardiologica. Volevo avere gentilmente un parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
LA sintomatologia che lei presenta va chiarita, ripeta un holter e magari durante la registrazione cerchi di fare quegli esercizi fisici che a sua detta scatenano la tachicardia.
Sarebbe importante inoltre che lei si sottoponesse al dosaggio degli ormoni tiroidei.
Cordialita'
cecchini