x

x

Depressione e molto altro

Salve, premetto che è la prima volta che richiedo un consulto su questo sito, se ho sbagliato prego di indirizzarmi correttamente.
Ho molte cose da dire quindi se alla fine il resoconto risulterà confuso perdonatemi.
Fin da bambino sono sempre stato molto ansioso, ma le cose hanno iniziato a farsi sentire per bene più o meno 8 mesi fa. Una mattina mi sveglio con strani fischi alle orecchie, subito mi danno un grande fastidio e non riesco a distogliere l'attenzione. Leggo qualche cosa su internet è vengo a sapere che il nome dei così detti fischi è Acufeni. Per qualche giorno attendo che mi passino, ma niente, allora mi rivolgo al medico di base che dopo una controllata dice che i miei timpani sono apposto. Riferisco che non ho mai messo piede in luoghi con volumi smisurati e dopo tutte le inutili visite dagli otorini si esclude a priori un qualche danno uditivo.
Da quel momento in poi con quel ronzio incessante non riesco più a vivere e sembra che non esista cura.
Già prima di questi fischi la mia vita era ed è un disastro, ritmi circadiani sballati all'inverosimile, rapporti zero a parte la famiglia. Per quasi un anno non misi la testa fuori casa se non per andare a scuola.
Ma il vero e proprio inizio avviene il 2 Giugno 2013 quando per una serie di inconvenienti (Tra qui ritrovarmi in un luogo con volumi altissimi) la mia ansia sale alle stelle ed è in quel momento che ho un attacco di panico bestiale. Pensando di morire vengo portato in ospedale dove mi viene somministrato un forte calmante.
Dopo quell'episodio inizio a rendermi conto della mia situazione, sbalzi di umore fino a restare sveglio al mattino credendo di poter fare qualsiasi cosa per poi cadere subito dopo alla disperazione e alla rassegnazione. Attacchi ipocondriaci (almeno io li chiamo così) nel cuore della notte, per giorni credo di essere malato vado dal medico ma nulla.
Insomma chi più ne ha più ne metta.
Preciso nel dire che già prime di queste esperienze vedevo ombre nere sui muri, come se mi osservassero. Per questo motivo ho avuto molta paura senza riuscire a dormire notti intere, ma ormai sono quasi certo che fossero allucinazioni.
Finalmente in un pessimo giorno ho un altro attacco di panico dovuto all'ansia di qualche malattia, corro dal medico di base e decide di prescrivermi Lexotan, Sereupin e pasticca della pressione. Nei giorni prima avevo io stesso constatato di avere la pressione alta.
Da quel giorno la mia vita è lentamente cambiata, niente attacchi di panico niente deliri, gli acufeni sono diminuiti.
Comunque rimane il fatto che gli improvvisi sbalzi di umore non sono spariti e hanno sballato il mio ritmo di vita scambiando la notte per il giorno.
Termino dicendo che attualmente soffro di un iperacusia (intolleranza ai suoni) devastante e quest'ultima ostacola la mia vita ancor più dei fischi e degli attacchi di panico.
Chiedo un parere generale, non so bene che fare o a chi rivolgermi, soprattutto vorrei capire quale sia il mio disturbo specifico.

[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
Gentile utente,

Partiamo da una cosa: la prescrizione a base di serupin è stata data per che diagnosi ? La pasticca della pressione (quale ?) perché ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Dottore la ringrazio per la risposta. Inizio col dire che questi farmaci mi sono stati prescritti dal mio medico di base in una mattina che ero piombato nel suo studio con un quasi attacco di panico.
La pasticca per la pressione alta è Lobivon ne prendo mezza ogni mattina. A giorni seguirò la visita di un cardiologo per vedere se c'è bisogno di qualche cambiamento.
Sereupin francamente non so dirle il perchè mi sia stato dato. E' vero che ho sempre sospettato di soffrire di depressione ma tra il sospetto e il seguire di colpo una cura penso che ci sia differenza.
Preciso col dire che il mio dottore mi ha visto in una condizione di mezzo delirio e ormai sono più di 4 mesi che segue queste cure.
Oltre a questi due farmaci mi è stato prescritto Lexotan che ogni tanto mi salva proprio.
La ringrazio per l'interessamento.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
Gentile utente,

Pressione alta che significa ? Soffre di ipertensione arteriosa a 19 anni ? Per quale tipo di meccanismo ?

La pressione alta quanto era, ed è stata misurata in che modo ? Durante l'attacco ?

La prescrizione di sereupin torna con l'attacco di panico, ma evidentemente o la dose o altro sono da modificare, perché è convinto che il lexotan sia il farmaco che la salva, il che è falso, ma è tipico come pensiero di chi soffre di panico.
[#4]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Grazie ancora dottore per la sua risposta. Soffro di ipertensione arteriosa, nel momento di panico la pressione ha raggiunto un picco di 180 di massima, e 100 di minima, misurata con lo sfigmomanometro.
Un giorno fa ho effettuato una visita dal cardiologo. Il cardiologo ha detto che il cuore si è leggermente ingrossato, la pasticca della pressione da mezza devo prenderla intera. E' stato impossibile risalire al meccanismo che scatena l'ipertensione, per questo devo fare altri esami, Ecografia al cuore, visita ghiandole surrenali ed esami del sangue che quest'ultimo ho già effettuato 4 mesi fa ed era tutto apposto.
Sereupin 20mg ogni giorno, il che secondo me ha migliorato il mio umore.
Lexotan nei momenti in cui inizio a capire che sto per sentirmi male, come tremori, grande paura, senso di fine vicina, ne prende 8 gocce e riesco a tornare alla normalità. Anche se ormai questi episodi capitano raramente.
La ringrazio ancora e attendo la sua prossima risposta.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
Gentile utente,

L'ipertensione arteriosa è una cosa, il rialzo pressorio durante il panico è un problema distinto. Se comunque lei al di là degli attacchi ha l'ipertensione arteriosa, deve misurarne l'efficacia sulla pressione come va nelle 24 ore. Le crisi di panico invece vanno trattate con la terapia antipanico. Se Sereupin 20 mg non è sufficiente, va rivista o aumentata.