Utente 371XXX
Dopo una settimana che ho avuto forti dolori al fianco destro, la prima volta ho anche rimesso, è pian piano passato. Ho cmq fatto dopo circa tre settimane un'ecografia addominale che non ha riscontrato nulla sia a i reni che fegato e stomaco. Analisi del sangue con psa a posto. Dopo pochi giorni però ho urinato sangue, per un giorno è uscito a fasi alterne, poi con un antibiotico indicatomi dal medico curante e con molto acqua bevuta, la cosa si è normalizzata con poche uscite di tracce di sangue espulsa dalle urine simili a un filamento poroso. Dopo più di una settimana che non è più uscito nulla, sono ricomparse in piccole tracce di nuovo questi pezzettini. Il medico mi ha parlato di possibile renella! Lei cosa ne pensa?
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
queste tracce di sangue nelle urine, unite ai precedenti di dolore renale portano evidentemente al sospetto di un (piccolo) calcolo in transito tra il rene e la vescica. L'ecografia è in grado di rilevare i calcoli all'interno del rene, ma non lungo quasi tutto il decorso verso la vescica, tranne l'ultimissimo tratto. E' pur vero che la presenza di un ostacolo dovrebbe causare una dilatazione del rene che l'ecografia dimostrerebbe chiaramente, ma questo non accade proprio sempre. Il da farsi e la sua maggiore o minore urgenza dipende molto dai suoi sintomi. Dopo averne ovviamente parlato con il suo medico, noi consiglieremmo in prima istanza di ripetere comunque al più presto una ecografia ed un esame delle urine. Se si dovessero ripresentare i disturbi, con una ecografia ancora negativa, si dovrà eseguire una TAC senza mezzo di contrasto.

Saluti