Utente 372XXX
Gentili medici,

Innanzitutto ringrazio tutti voi per il servizio che offrite, davvero utile ed ammirevole tenendo conto che non e’ remunerato.

Non so se il mio problema e' di competenza del ginecologo o dell’urologo/nefrologo.

Vi descrivo i sintomi (che avverto solo in alcuni giorni del mese, non tutto il mese) e i risultati degli esami fatti recentemente.

Da molti anni, SOLO nei giorni centrali tra un ciclo mestruale e il successivo, ho intensi dolori nella zona pelvica soprattutto al lato destro. Dopo l’orgasmo (non durante il rapporto sessuale), inoltre, ho fitte e dolori ancora piu' acuti che durano circa 15-20 min. Non ho perdite di sangue.

Da 4 mesi (da meta' ottobre), oltre ai sintomi citati, si e’ aggiunta una irregolarita’ mestruale mai avvenuta prima, il ciclo inizia 10 giorni o una settimana prima del previsto, e il dolore alla zona ovarica (sempre e solo lato destro) si e’ intensificato e si irradia alla zona renale, sempre e solo durante i giorni centrali tra un ciclo e l'altro. I dolori si acuiscono durante la notte tanto da svegliarmi mentre dormo.

A fine ottobre mi sono rivolta al medico generico per questi dolori alla zona renale, tramite stick ha riscontrato tracce di sangue nelle urine (non visibili ad occhio nudo), mi ha prescritto radiografia renale ed ecografia pelvica.

Da raggi X non risultano calcoli renali ne’ uretrali. Da ecografia pelvica risultano fibroidi all'utero, il piu' grande e' di 1.7cm. Cisti ovariche di poca rilevanza.
Tramite stick il medico ha trovato ancora ematuria nelle urine e mi ha prescritto una visita dall’urologo e una dal ginecologo, aspetto che mi fissino un appuntamento, ha ipotizzato un endometriosi.

Vorrei un parere da parte vostra: e' il caso di velocizzare il tutto e consultare un nefrologo o urologo privatamente? Le tracce di sangue nelle urine potrebbero danneggiare i reni? Non ho febbre e al di fuori dei giorni centrali tra un ciclo e l'altro non ho dolori. Pensiate che i sintomi possano essere causati da un endometriosi?

Grazie tante.
Rob
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
in effetti l'ipotesi di una endometriosi è molto suggestiva, per le tracce di sangue, sarebbe indispensabile conoscerne l'entità prima di voler approfondire gli accertamenti dal punto di vista urologico. l'indagine più suggestiva per l'endopetriosi è la risonanza magnetica nucleare del basso addome.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Grazie tante per la celere risposta! Cerchero' di farmi prescrivere a breve una risonanza magnetica del basso addome per approfondire. Grazie!