Utente 329XXX
Buona sera,
sono una donna di anni 30 e da un pò di tempo (circa un mese e mezzo), ho delle fitte della durata di pochi secondi al petto sinistro.La zona è variabile può essere avvertito il dolore sia tra il capezzolo e lo sterno, sia di lato di fianco all'ascella sinistra, sia sul petto alto.Queste fitte sono dolorosissime tali da spezzarmi il fiato. Negli ultimi giorni avverto anche una scorta di scoppiettio all'interno del petto, che dalla mia esperienza potrebbero essere extrasistoli, visto che mi sono state diagnosticate da visita cardiologica, ma mai avvertite con questa entità.A volte a seguito di queste fitte mi rimane un dolore persistente alla schiena tra le scapole. I dolori migliorano stando in piedi o sdraiata, mentre da seduta peggiorano e aumentano verso sera.
Soffro di gastrite ma questi dolori non mi sembrano di tipo gastrico. Ho effettuato nel corso della mia vita diversi elettrocardiogrammi (l'ultimo nel 2011), un ecocardiogramma e diverse visite sportive con test da sforzo, sempre negativi, a parte una leggera extrasistole (ci soffre anche mia madre). Inoltre vorrei sottolineare che quando pratico attività fisica queste fitte scompaiono, per ripresentarsi circa un'ora più tardi. Ho prenotato una visita dal mio curante tra una settimana, ma nel frattempo gradirei consigli, o per tranquillizzarmi, oppure per attivarmi ed andare al PS.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Eseguirei una ecografia cardiaca per escludere una pericardite e, se il medico lo ritenesse opportuno , una Rx del torace in due proiezioni.
Il,dolore che elimriferisce NON ha le caratteristiche dell ischemia, comunque, si tranquillizzi
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Salve Dr Cecchini e grazie per la sua cortesia. Ho avuto un pò di influenza nel mese di gennaio, forse avrebbe potuto causare l'infiammazione? Volevo sapere se i tempi di attesa per l'ecografia fossero lunghi, potrebbe causare danni una pericardite non diagnostica e quindi non curata? Una rx in due proiezioni l'ho eseguita circa sei/sette mesi fa, nel periodo in cui ho fatto le ricerche per il reflusso che mi causava sempre dolore toracico. La aggiornerò appena possibile sul referto del medico curante. Cercherò di stare tranquilla anche se è difficile, sono un soggetto parecchio ansioso e circa 10 giorni fa ho perso un amico coetaneo per arresto cardiaco.
Buona serata e buon lavoro. Grazie!!
[#3] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Ho dato uno sguardo su internet riguardo la pericardite (lo so non avrei dovuto), a parte il fatto che credevo fosse una patologia leggera e invece non lo è e quindi mi sono agitata ulteriormente, ma ho visto dalle testimonianze che il dolore che avvertono quasi tutti è molto forte tanto da dover correre al PS. Il mio fortunatamente anche se mi fa sobbalzare, dura 2/3 secondi per ritornare qualche ora dopo e avviene quando sono seduta o sul lato sinistro.
Grazie ancora Dottore!
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Spendo anche on eh lei non abbia una pericardite.
Ma esegua l ecocardiografia.
Arrivederci
[#5] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi, non ho capito il messaggio. Certo che la eseguirò, appena il mio medico curante mi fornirà la prescrizione, sperando che i tempi di attesa del servizio nazionale non siano troppo lunghi.