Utente 380XXX
salve, è da quasi due settimane che ho dei problemi nelle parti intime, tutto iniziò con un grave infiammazione alla gola, il medico di guardia mi prescrisse una cura di pastiglie a base di cortisone e per "velocizzare" i tempi della guarigione mi fece un iniezione di cortisone, il giorno dopo avetti però molti sintomi collaterali quali diplopia, peggioramento degli acufeni, nausea vertigini e impotenza, quindi il medico mi sospese il trattamento al cortisone e nel giro di qualche giorno quasi tutti i sintomi collaterali sparirono, ora però faccio fatica ad avere un erezione e il piacere che provo masturbandomi è diminuito sensibilmente (tanto è vero che per raggiungere l'orgasmo ci misi quasi due ore... e che l'orgasmo in sè non era comunque piacevole come lo era in passato) e a questo ho notato la "scomparsa" del liquido preeiaculatorio, sono andato da un andrologo che mi ha fatto fare esami del sangue e un ecografia, però non riscontrando niente di anomalo mi ha detto che il mio problema poteva essere solo di natura psicologica, ora non voglio discutere il parere di un medico esperto, però non riesco davvero a capire quale problema psicologico potrei avere, voglio dire i sintomi non me li sono inventati si sono presentati solo dopo l'iniezione al cortisone, voi cosa pensate? aspetto vostro consulto.

ps aggiungo anche che il cortisone mi ha portato ad avere anche un'ipertensione arteriosa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile e la sintomatologia locale correlate,fatalmente sfociano in un coinvolgimento psicologico,favorito dalla inesperienza e dalla giovane età.L'obesità,invece,é una malattia che favorisce l'innalzamento della pressione,assieme alla terapia cortisonica.L'equilibrio metabolico é necessario per garantire il benessere generale e sessuale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la risposta, ma c'è qualcosa su cui non sono particolarmente d'accordo, cosa centra l'inesperienza in questo caso? voglio dire in quasi 20 anni penso di conoscere abbastanza il mio corpo...
aspetto sua risposta, cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...intendevo inesperienza sessuale che porta il maschio a cercare continue conferme del proprio stato sessuale,finendo per soccombere all'ansia da prestazione.Cordialità.