Utente 156XXX
Premesso che quasi quotidianamente faccio delle camminate ( hobby e salute), da alcuni anni soffro di dolori saltuari al ginocchio destro, in particolare in discesa ripida.
Ho quindi deciso di sottopormi ad RX e questi sono i risultati :
Iniziali note di gonoartrosi con appuntimento delle spine tibiali e dell'estremo superiore della faccia articolare della rotula.
Accenno a riduzione della rima articolare femoro-tibiale laterale.
Calcificazione di Pellegrini
Stieda paracondiloidea mediale, esito di pregressa lesione di collaterale mediale.
Conservato lo spazio femoro-rotuleo.
Anche perché la consulenza con lo specialista potrà avvenire solo tra parecchi mesi, desidererei avere un parere ( ovviamente di massima e senza impegno ) se e quali azioni é possibile intraprendere per ovviare ai predetti inconvenienti onde non rinunciare alla predetta attività, per me essenziale.
[#1] dopo  
382191

Cancellato nel 2017
Gentile utente,
verosimilmente il suo ginocchio è artrosico e comincia a farsi sentire. Naturalmente per dare dei consigli sensati, bisognerebbe valutare il suo ginocchio clinicamente e con l'ausilio delle immagini radiologiche.
In linea di massima se è l'artrosi che inizia a farsi sentire, le consiglierei di ridurre per un certo periodo l'attività fisica, assumere degli antiinfiammatori e sottoporsi a un ciclo di infiltrazioni con acido ialuronico. In caso di versamento del ginocchio, esso andrebbe aspirato prima di effettuare le infiltrazioni.
In casi estremi si ricorre alla chirurgia, ma, appunto, è necessario vedere com'è il ginocchio e come risponde ai vari trattamenti.
Cordiali saluti.