Utente 356XXX
Sono un ragazzo di 20 anni, ho scoperto da un paio di mesi di avere la fimosi al pene, a questo verdetto però per ora ci sono arrivato da solo, senza il parere di un medico specialista. Infatti ho notato che nel rapporto sessuale, quando la mia ragazza mi tocca il pene per masturbarmi o per mettermi il preservativo, sento dolore e più lei cerca di scoprire il glande più il dolore aumenta. Riesco a scoprire parzialmente il glande. Inoltre nel rapporto sessuale non posso "aumentare il ritmo" perchè se il pene si sfrega con la vagina troppo velocemente inizio a sentire dolore.
Per questo problema non sono riuscito mai a masturbarmi, nè in adolescenza, nè in preadolescenza, nè ora. Infatti quando 7-8 anni fa ho tentato per la prima volta, mi faceva male sfregare la mano sul pene( sempre per il solito problema). Ora vorrei chiedervi cosa devo fare per prenotare un' operazione per la circoncisione?? Riuscireste a elencarmi i passaggi che devo compiere??? Inoltre è costosa come operazione o la posso fare gratis avvalendomi della sanità pubblica??? E poi conviene,ne vale la pena???
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

spesso il giovane che "scopre" la masturbazione avendo una qualche difficoltà a scoprire il glande per una, anche modesta, fimosi (restringimento del prepuzio) pratica la masturbazione sfregando il pene lateralmente senza scoprire il glande. Dicimao che in questo modo la mucosa del glande non si "abitua" ad essere scoperta e toccata sviluppando uno stato di sensibilità anche eccessiva che si mette in evidenza quando, con i primi rapporti sessuali anche di semplice "petting" la ragazza tende a toccare il pene cercando di "scappucciarlo" . Il maschio percepisce una sensibilità quasi dolorosa che gli impedisce questo "naturale" gesto con difficoltà di erezione, di penetrazione.
Nella mia esperienza il restringimento fimotico del prepuzio va risolto con una semplice circoncisione, ambulatoriale, in anestesia locale, senza grossi problemi, praticabile semplicemente sfruttando le strutture del SSN per evitare di spendere i soldi di una procedura privata, magari più veloce..
Non ci pensi troppo. Intanto vada a Consultare un andrologo
cari saluti