Utente 387XXX
Buon giorno.
Sono una ragazza di 26 anni e da circa una anno soffro di alitosi.
Inizialmente ho dato la colpa allo stress (università, lavoro, ricerca di una gravidanza) ma ora il problema è diventato intollerabile.
Ho fatto un controllo e visita dal medico dentista, che non ha riscontrato nessuna carie e ha eseguito solamente la pulizia.
Mi lavo i denti 3 volte al giorno, pulendo anche la lingua (ho una patina bianca, che non riesco comunque a eliminare completamente) e uso un collutorio.
Ho un range alimentare ridotto (per gusti ristretti) e non mangio alimenti che causano alitosi (aglio, cipolla, etc.).
Dopo i pasti ho spesso un senso di gonfiore, che attribuivo al fatto di essere (da sempre) piuttosto stitica (vado di corpo 1-2 volte a settimana).
Da circa un anno e mezzo sto cercando una gravidanza, e vorrei quindi evitare di assumere farmaci o eseguire dei test che potrebbero essere dannosi per una gravidanza appena iniziata e non ancora nota.

Le volevo quindi chiedere quale iter diagnostico potrei provare a seguire per trovare una soluzione al mio problema.
La ringrazio anticipatamente,
Sara
[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Buonasera.
"non mangio alimenti che causano alitosi", ma forse non mangia alimenti che consentono un intestino retgolare , e l'alitosi potrebbe essere la spia di un problema gastroenterico.
Poiché però ha postato la sua richiesta nella sezione di Odontoiatria, le suggerisco di leggere l'articolo che le linko.
Cordiali saluti.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1484-alitosi.html