Utente 290XXX
Salve ho 23 anni ed ho alcuni problemi di erezione. Da quando ho iniziato ad avere una vita sessuale attiva non ho mai avuto erezioni vigorossissime però avevo una durata abbastanza prolungata, negli ultimi mesi però ho avuto un calo della libido e delle erezioni.
4 anni fa ho avuto un linfoma e quindi sono costantemente sotto controllo medico, il che implica la consapevolezza di non avere problemi a fegato, reni, milza etc. di non soffrire di diabete, di avere livelli ormonali nella norma e di avere sempre un quadro clinico perfetto. Non fumo, non faccio uso di alcolici se non sporadicamente e ho una massa magra del 15-16% (grazie ad un esercizio fisico costante) quindi non soffro di obesità.
L'Urologo/Andrologo a cui mi sono rivolto mi ha riscontrato una "Prostatorrea" (secondo lui possibile causa di questa diminuzione dell'erezione) e mi ha prescritto 7 giorni di antibiotico ed antinfiammatorio, e 2 mesi di un integratore alimentare.
Conscio della mia pregressa situazione medica decisi di rivolgermi ad un altro Andrologo per un ulteriore conferma, quest'ultimo non ha per nulla parlato di problemi alla prostata (ovviamente facendomi comunque una visita di quella tipologia) e mi ha prescritto 3 mesi di un altro tipo di integratore alimentare. Sono consapevole che gli integratori alimentari possono parzialmente aiutare una situazione di questo tipo, ma credete debba fare ulteriori esami che non mi sono stati prescritti (quale ad esempio un ecodoppler penieno)?
Ci tengo a specificare che durante la masturbazione il pene ha un'erezione migliroe rispetto a quella durante un rapporto sessuale ma comunque non reputata (da me) soddisfacente. Non sono una persona stressata però non ho un autostima molto alta, detto ciò probabilmente il mio deficit erettivo è psicologico però gradirei sentire anche il VS parere a riguardo.
Vi ringrazio per il tempo dedicatomi, Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il deficit erettivo può aver cause psicologiche, prostaiche, ormonali, neurologiche.
Una diagnosi è facile da fare e deve essere fatta. Non posso contraddire chi la ha visitata in diretta ma consiglierei l' università federico II di Napoli (clinica urologica) a livello pubblico, oppure il dr. Izzo a livello privato.