Utente 388XXX
Salve, sono in cura presso un dermatologo per un acne non grave. Il primo mese mi ha prescritto minocin da prendere tutti i giorni, cosa che ho fatto. (nella terapia erano anche incluse 2 creme). Durante la terapia, durata 30 giorni, non sono comparsi nuovi ''brufoli'', tuttavia alla cessazione della medesima il problema si è ripresentato. Sono tornato dal dermatologo che mi ha detto di riprendere il minocin per un altro mese ma questa volta a giorni alterni, mi ha detto inoltre che le cause scatenanti la ricomparsa dei brufoli erano l'eccessiva sudorazione ed il fatto che secondo lui mi toccavo. Purtroppo neanche in questo caso l'acne è stata debellata (nonostante comunque i brufoli siano di meno) e tornando mi ha detto di assumere nuovamente minocin a giorni alterni ed in più di prendere mask plus. La domanda è: non c'è il rischio che minocin assunto per così tanto tempo possa farmi male o causarmi dei problemi? E poi, è normale che l'acne non è ancora passata nonostante si tratti di una forma lieve? Ed infine, ho notato che ogni volta che va via un brufolo mi si formano delle macchie che a distanza di mesi sono sempre lì...Il dermatologo mi ha assicurato che andranno via da sole, me lo confermate? Grazie saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile paziente,
non ci posso credere che lo specialista abbia detto che l'acne insorgeva a seguito del fatto che "secondo lui mi toccavo".
Intende naturalmente mi toccavo i brufoli?
Spieghi meglio
[#2] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Nel frattempo le dico che l'acne è una condizione legata ad una alterata risposta infiammatoria dell'annesso pilosebaceo, favorita dalla produzione ormonale e da fattori costituzionali. Può anche perdurare dopo la fase puberale e cronicizzarsi, questo si osserva forse maggiormente nelle pazienti di sesso femminile. Data la sua giovane età è ancora frequente l'osservazione di attività acneica: certamente l'ipersudorazione non gioca un ruolo fondamentale. Può invece essere importante - se questo intendeva il collega - il fatto che manipoli i "brufoli" sia perchè traumatizza la cute, con maggiori possibilità di esiti cicatriziali, sia perchè alimenta la flogosi.
Nei casi più recalcitranti, in particolare nei pazienti di sesso maschile, utilizziamo l'isotretinoina: il farmaco è molto efficacie e va prescritto e seguito dal dermatologo.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per aver risposto. Si, mi ha detto che il fatto di toccare i brufoli ne provochi l'insorgenza di nuovi, perchè con le mie mani porto il batterio dove i brufoli non ci sono; ma francamente mi sembra un tentativo di giustificare il fatto che non mi siano passati, perchè cerco di stare molto attento e difficilmente metto le mani sui brufoli (a suo dire però, lo faccio senza accorgemene). Alla luce di questo, le chiedo se secondo lei è corretto proseguire con la terapia datami, ovvero il mask plus e il minocin oppure se è il caso di cambiare dermatologo. Vorrei anche un suo parere, se possibile, sul fatto di assumere il minocin per tutti questi mesi, non c'è il rischio che possa far male?
[#4] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Prima di cambiare dermatologo le consiglierei di richiedere trattamenti alternativi dal momento che con l'antibiotico non ha ottenuto miglioramento. Non è che faccia male ripetere la cura per alcuni cicli, sempre sotto controllo medico, ma se il problema persiste verosimilmente c'è necessità di avvicinarsi ad altri tipi di terapia.
Cordiali saluti