Utente 315XXX
Buongiorno, sono alla 34esima settimana della mia seconda gravidanza, la prima nel 2010 nata con cesareo d'urgenza.
La seconda gravidanza è arrivata dopo 3 anni di ricerca, due iui fallite ed un operazione di varicocele di mio marito, in modo naturale, durante la ricerca scopro di avere un istmocele, che mi portava macchie scure maleodoranti e dolori.
Ora però volevo sapere se devo fare un cesareo o posso provare il naturale, perché la mia ginecologa dice che si può provare, mentre nel periodo di ricerca un altro ginecologo, mi ha detto che non avrei mai potuto avere un parto naturale.
E volevo anche sapere se i problemi che avevo prima di rimanere incinta dovuti all'istmocele si possono risolvere solo con il cesareo. Grazie mille della risposta
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'istmocele non ha nessun ruolo nella momentanea infertilità che si è verificata nel suo caso.
L'istmocele è una zona con minor resistenza della parete uterina localizzata in prossimità della precedente cicatrice isterotomica (sull'utero) .
Il parto vaginale potrebbe avvenire per via vaginale , in quei centri predisposti a questo tipo di esperienza .
E' importante la valutazione al momento del l'inizio del travaglio di parto della discesa della testa fetale.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille della risposta, valuteremo nelle prossime settimane.