Utente 174XXX
Gent.mi dottori,
chiedo un consulto riguardante mio marito.
Deve sottoporsi ad un intervento all'anca per una importante coxoartrosi ormai invalidante. Dai controllo effettuati è risultato però un aumento dell'aorta ascendente di circa 45mm.
Mio marito ha 48 anni è alto 184 cm, non ha mai fumato e non è iperteso e il suo elettrocardiogramma è nella norma.
Ci potrebbero essere dei rischi legati all'anestesia?

Vi riporto l'esito cardiologico

Importante ectasia dell'aorta toracica ascendente (44mm) nel tratto post anulus, presenti tre cuspidi aortiche, normale l'anulus e l'impianto delle cuspidi aortiche. Buona la funzione del ventricolo sinistro ( EF 68%, volumi nei limiti, diametri ai limiti altiin considerazione del biotipo). Non altri segni patologici a carico del sistema cardiovascolare.

Grazie per il vostro supporto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora non ritengo, alla luce delle altre informazioni cardiologiche che ci fornisce, che vi possano essere particolari fattori di rischio per l'intervento di protesi totale d'anca.
Oltre al fatto che gioca a favore la giovane età di suo marito e una anamnesi sostanzialmente negativa per patologie di rilievo.
Generalmente l'intervento viene condotto in anestesia spinale salvo che non vi siano controindicazioni specifiche valutabili in sede di visita anestesiologica.
Cordialità.