cisti  
 
Utente 258XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni. Da bambina ho avuto vari problemi con polmoniti e raffreddori perenni, e dopo un intervento (ai turbinanti, se non erro) sono riuscita per la prima volta a 7 anni a respirare con il naso. Qualche anno fa il mio fisico ha subito un brusco cambiamento, dove a causa di forte stress sono dimagrita di 5 kg in una settimana. Questo mi ha portato tutta una serie di problemi che si sono poi prolungati negli anni. (Le elenco alcuni solo per farsi un'idea: reflussogastroesofageo con difficoltà ad assimilare vitamine dal cibo, diarea quasi perenne, colon irritato, fotofobia, capogiri, quasi svenimento, eccessiva debolezza muscolare, tachicardia, emoraggie vaginale a causa di cisti ovarice, raffreddori perenni e problemi intestinali, e crosticine in testa che non passano, bolle sul viso, ecc.). Dopo varie visite dagli specialisti e una miriade di cure mi sono rimessa sulle mie gambe, sopratutto dopo le punture della vitamina b12 che mi hanno aiutato più di qualsiasi altra cura. Ora io, come le avevo detto sto molto meglio ma ho ancora dei problemini, come i capogiri, fotofobia, debolezza, e colon irritabile, con frequenti evacuazioni, crosticine in testa che non passano più, con nessuna cura, bollicine/acne sulle guance, si sono attenuate dopo una cura con la pillola anticoncezionale, ma anche dopo la cura persistono; e qualcuno mi ha detto di effettuare un eco alla milza, ma devo ancora parlarne con il mio medico. Inoltre siccome negli ultimi anni ero come "denutrita" e ora sto mangiando molta frutta e cerco di avere un regime alimentare abbastanza sano, noto che mi sento molto meglio, ma mai come prima, prima di tutto questo. In internet ho cercato cosa si potesse assumere per avere un sistema immunitario molto forte, perché ho quasi paura di un possibile virus intestinale o influenza forte, visto il fatto che potrebbe buttarmi giù, ma ho trovato un articolo dove si parla addirittura di peggiorare la propria salute se si assumono integratori! Volevo quindi sapere, o meglio avere una conferma per quanto riguarda tutto ciò! Nel senso che io ho spesso il raffreddore, proprio perché ho tanti anticorpi, oppure dovrei assumere ancora più vitamine? Chiedo scusa anticipatamente per quanto subdola possa essere la mia domanda, ma c'è poca chiarezza sull'argomento e vorrei capire come stanno davvero le cose! Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Claudio Ragno
24% attività
8% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Credo sia opportuno un accertamento per l'intolleranza al lattosio e la ricerca sul sangue delle IGE totali , quando li ha effettuato mi contatti vedro cosa posso indicarLe
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Salve, la mia gastroenterologa circa un anno fa mi ha fatto fare queste analisi, senza l'intolleranza al lattosio, ma soffrendo io di colon irritabile mi ha detto di evitarlo per un mese, da allora non bevo più latte e non tocco formaggi e altro che possa contenere il lattosio, ma ovviamente c'è una piccola percentuale di lattosio anche in merendine e altri alimenti, anche se evito spesso, seguo una dieta a base di riso (invece della pasta) e frutta e verdura, mangio carne ogni tanto ma non sempre è solo qualche volta mangio il parmigiano che sò che è quello che mi fa meno male nel senso che non ho grandi fastidi. Ho eseguito anche le Ige ed è risultato tutto nella norma. Quindi sò per certo che il lattosio mi provoca malessere. Ma mangiandone una piccolissima quantità non so se è quello il probelma, cerco comunque di evitare lattosio e glutine e da allora sto meglio, ma non ho tolto del tutto questo alimenti dalla mia dieta.