Utente 504XXX
Buonasera sono una ragazza di 28 anni e ho un problema che non riesco a risolvere da mesi. A luglio vengo sottoposta a vari esami, tra cui quelli ematici , a causa di Ige totali altissime ( 2200 Ul/ml) . Non mi viene riscontrata nessuna allergia ma dai rast test risultano ascaris 5,96 kUA/l e anisakis 1,75 kUA/l . Ho fatto anche esame delle feci per parassiti ripetuti piu volte sempre negativi. Mi hanno ugualmente prescritto degli antiparassitari : Vermox la prima volta e Zentel la seconda volta . Giorni fa ho rifatto le analisi : Ige tot 1760Ul/ml rast ascaris 3,96 kUA/l rast anisakis 1,75kUA/l. Inoltre ho fatto il test Elisa IGg Che mi ha evidenziato IGg antiascaris lumbricoides a 11,5 unità Elisa. Di salute sono sempre stata bene anche di stomaco e intestino tranne episodi di gonfiori e irritazione. Cosa mi consigliate di fare ? A chi mi devo rivolgere per risolvere questo problema ?Ero andata sia dall allergologo sia gastroenterologo sia infettivologo. Ma il problema di queste Ige persiste. Cosa può essere ? Vi ringrazio per l'aiuto

[#1]  
Dr. Valerio Langella

40% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
BOSCOREALE (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile Signora il riscontro di IgE elevatissime in caso di infestazione da Anisakis è molto frequente. Talvolta valori elevati (tendenti comunque alla progressiva diminuzione) si riscontrano per mesi (6-8) anche dopo trattamento. L'eradicazione del parassita è di per sé a volte complicata con talvolta necessità di più cicli terapeutici. Ovviamente in quest'ultimo caso la valutazione ed opportunità di nuovo trattamento si basa su sintomi, riscontri endoscopici ed anche sulle stesse IgE totali e specifiche. Sicuramente gli Specialisti a cui si è rivolta le avranno fornito le giuste informazioni e norme comportamentali, a limite ne riparli con loro in caso di dubbi. Non si avvilisca, da quello che ho capito i valori sono comunque in diminuzione e in un modo o nell'altro la cosa si risolverà. Distinti Saluti
Dr. VALERIO LANGELLA

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Grazie gentilissimo Dr. Langella. Ho fatto varie visite mesi fa..sono stata dall'allergologo che , coni vari test sia cutanei sia ematici ,non mi ha riscontrato nessuna allergia . Poi dal gastroenterologo facendo anche una gastroscopia in cui non mi ha riscontrato nulla se non un'incontinenza della valvola cardiale. Infine il medico di base mi ha mandato nel reparto di malattie infettive in cui mi hanno prescritto lo Zentel. Ma le stranezze sono molte . Fin da piccola ( facevo le medie ) ho sempre avuto prurito e dolore anale , nessuno è stato capace di dirmi cosa potesse essere. Fino a questo periodo in cui ho fatto oltre ai normali esami parassitologici anche lo scotch test per gli ossiuri. Sempre tutto negativo . In famiglia hanno fatto gli stessi test anche loro negativi persino ige nella norma . Io invece sempre alte con gli eosinofili alzati dell'1% -2%. Esami del sangue sempre nella norma tranne questi globuli bianchi e ige. Quindi le volevo chiedere ulteriori consigli ... potrebbe essere che sia diventato qualcosa di autoimmune ? Prima lei mi ha citato solo l'anisakis ma sui test ci sono segnati anche gli ascaridi quindi li ho entrambi ? Mi consiglia di farmi una colonscopia ? Infine le volevo chiedere se ricorrenti bronchiti , raffreddori, tonsille sempre gonfie possono essere ricondotte a questo abbassamento delle difese immunitarie che ho sempre avuto ? La ringrazio molto e mi scuso se mi sono dilungata

[#3]  
Dr. Valerio Langella

40% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
BOSCOREALE (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Purtroppo solo sulla base della sua anamnesi ed esami parziali non posso aiutarla con serietà. Il minimo comune denominatore è a mio giudizio una verosimile ipersensibilità multipla (a cosa non posso dirlo)... oltre che evidentemente ad una parassitosi intestinale. Mi piacerebbe poterla aiutare e studiare bene il caso ma per ovvi motivi credo che di più in questa sede io non posso fare. In bocca al lupo.
Dr. VALERIO LANGELLA

[#4] dopo  
Utente 504XXX

Grazie mille Dottore. Aggiornerò la mia situazione quando riuscirò a saperne di più. A quale tipo di specialista dovrei rivolgermi per questo problema ? ancora al gastrointerologo o all'infettivologo oppure ci sono altre figure che fanno al caso mio? Grazie ancora

[#5]  
Dr. Valerio Langella

40% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
BOSCOREALE (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Un Allergologo..proprio per capire natura ed eziologia delle IgE..sintomatologia respiratoria..eosinofili...etc
Saluti
Dr. VALERIO LANGELLA