Utente 397XXX
Salve,
vi scrivo per un consulto riguardo al mio problema. Sono due settimane ormai che ho mal di stomaco, aria nello stomaco e difficoltà ad espellere appieno le feci (a volte vado al bagno lento e altre le feci sono invece più solide), oltre al costante senso di gonfiore che mi tormenta appena sto piegato o seduto ma invece non ho alcun fastidio se sto in piedi e/o cammino, corro. Tale sintomo è così fastidioso che è diventato un problema anche solo indossare i jeans, in quanto più sono stretti e più il gonfiore e la pesantezza nell'area sotto l'ombelico aumenta, anche se io odio portare jeans attillati e non li ho mai indossato in vita mia. Detto ciò ho riscontrato che tali sintomi aumentano di intensità dopo alcune ore essermi masturbato tanto che il giorno dopo non riesco neanche con sforzi eccessivi ad andare in bagno e l'aria nell'intestino oltre ad essere presente in maggiore quantità ha un odore particolarmente sgradevole. Ho smesso di masturbarmi ormai da un paio di mesi perchè notavo che più mi masturbavo e più i fenomeni si intensificavano, ma è comunque rimasto il gonfiore addominale, l'aria nello stomaco, e le difficoltà al bagno, in quanto ci vado più volte al giorno ma faccio sempre piccole quantità di feci e mi sento sempre pieno. Ho notato inoltre che vado più frequentemente a fare la pipì (mi sveglio sempre una volta la notte sempre tra le quattro e le cinque) e che le ultime volte che mi sono masturbato m bruciava un po il pene nella parte finale. Ho provato ad assumere fermenti lattici contro il gonfiore e non, (su consiglio del mio medico di base) ma non sono serviti a nulla; ho anche fatto le analisi per verificare se avevo intolleranze alimentari o l'helycobacter pylori ma tutte hanno dato esito negativo. Aggiungo inoltre che seguo una dieta regolare e ben bilanciata e che mi è stato diagnosticato da un osteopata un problema alla schiena (mi sembra che aveva detto che era qualcosa di simile ad un blocco intestinale) che rende più difficoltoso il passaggio dei fluidi (che dovrebbero essere liquidi e gas). Altri sintomi sono un gorgoglio proveniente dallo stomaco, bruciore di stomaco e senso di nausea. Quanto durerà tutto ciò? Quali sono le cause e come si può curare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

Che dice il suo andrologo di riferimento, se presente?

Come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Non ho nessun andrologo di riferimento e non ci sono mai andato
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene ora è proprio giunto il momento in quanto ha vari motivi per conoscerlo in diretta.
[#4] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Conoscerlo in diretta in che senso?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cioè incontrarlo di persona!
[#6] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
La visita è a pagamento?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dipende dalla struttura sanitaria che lei sceglierà.
[#8] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Ho eseguito ieri un'ecografia totale, ma l'esito è stato completamente negativo.Mi è stato riscontrato solo un grande gonfiore intestinale (che appunto già sapevo di avere), quali potrebbero essere le cause di ciò?
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bisogna ora risentire il suo medico di famiglia e poi eventualmente, se da lui indicato, sentire eventualmente un bravo gastroenterologo.

Ancora un cordiale saluto
[#10] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
L'ho consultato e mi ha consigliato di assumere gasnorm plus per attenuare il gonfiore. Sono ormai due o tre giorni che lo prendo una volta al giorno (la sera appena mangiato), ma comunque anche se leggermente attenuato il gonfiore rimane. Nel frattempo chiedendo un consiglio ad un amico osteopata, mi sono sottoposto alla palpazione dell'addome e ha riscontrato che mi faceva molto male (mi piegavo in due) alla destra dell'ombelico proprio dove passano i tubicini delle vie urinarie. Mi ha allora consigliato di fare un esame delle urime ma qesto ha dato esito completamente negativo.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene risenta ora il suo amico osteopata!