Utente 400XXX
Buongiorno a tutti i medici della community.

Sono qui per chiedere un consulto.

Qualche settimana fa ho usato la lametta del mio coinquilino sieropositivo per radermi tagliandomi (purtroppo abbiamo lo stesso tipo di lametta e ho fatto confusione).

Ponendo il caso che il mio coinquilino si fosse ugualmente tagliato, ci sono rischi per quanto riguarda l'hiv? Su Internet non ci sono pareri concordanti.

Premetto che prima dell'uso il suddetto rasoio è stato sciacquato, quindi alla vista NON erano presenti tracce evidenti di sangue.

La cosa mi sta preoccupando anche perchè 2 giorni fa mi è uscita un afte in bocca e ho letto che questo potrebbe essere uno dei sintomi iniziali...

Vi ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
stia atranquillo. Il virus HIV è molto labile e presupponendo che vi fossero tracce del medesimo sul rasoio, l'averlo lavato prima dell'uso azzera il rischio.
Che diventa inconsistente se il suo Coinquilino è in terapia antiretrovirale e ha carica virale indosabile.
Un'afta in bocca non è un sintomo di infezione da HIV.
Si tranquillizzi.
Saluti,
Dr. Caldarola